giovedì 2 Febbraio 2023

In Italia il diritto alla residenza è ancora un privilegio

Qualche giorno fa il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, ha emanato una direttiva che consente il rilascio della residenza anche a coloro che non dispongano di titoli sull'alloggio in cui abitano. In questo modo è possibile derogare all'art.5 della legge n.80 del 23 maggio 2014, Misure urgenti per l'emergenza abitativa, per il mercato delle costruzioni e per Expo 2015 (la cosiddetta Renzi-Lupi). In base a tale articolo, chi occupa un alloggio senza esserne il proprietario o disporre di titoli su di esso è privato del diritto a richiedere la residenza e della possibilità di allacciamento alle p...

Questo è un articolo di approfondimento riservato ai nostri abbonati.
Scegli l'abbonamento che preferisci e prosegui con la lettura dell'articolo.

Se sei già abbonato effettua l'accesso compilando i campi qui sotto o utilizza il pulsante "accedi" posizionato in alto a destra, nella parte superiore del sito. 

ABBONATI / SOSTIENI

Benefici di ogni abbonato

  • THE SELECTION: newsletter giornaliera con rassegna stampa dal mondo
  • Accesso a rubrica FOCUS: i nostri migliori articoli di approfondimento
  • Possibilità esclusiva di commentare gli articoli
  • Accesso al FORUM: bacheca di discussione per segnalare notizie, interagire con la redazione e gli altri abbonati

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Articoli correlati

9 Commenti

  1. L’unica cosa di buono del Governo Renzi, è ovvio che non basta i Comuni devono essere “costretti” a offrire gli alloggi vuoti ai richiedenti, o altrimenti venderli. Magari facendo leva con sanzioni ed espropri, è inaccettabile che gente dormi in macchina e il Comune tenga gli alloggi vuoti.

  2. Questo è un classico esempio di articoli che non volevo più leggere abbonandomi a questo giornale. Articoli di persone di parte accecate dalla loro ideologia da salotto che utilizzano la piattaforma giornalistica solo per esporre la loro visione del mondo… Notizia flash a Valeria Casolaro e a tutte quelle persone, finte giornaliste, che pensano di avere un pensiero che ad altri possa interessare, non ci interessa la vostra opinione ma ci interessa un giornalismo di inchiesta e di meri fatti. La nostra opinione ce la facciamo leggendo le notizie pregne di particolari e dettagli avulsa dal pensiero di chi la riporta. Grazie

    • Con grandissimo rispetto per Lei e Antonella, il quale caso è ovviamente da condannare, mi pare che il punto dell’articolo sia totalmente un altro, che può essere riassunto nello sparare alla cieca, oppure che per “colpire” il responsabile se ne abbattono altri 100 che nei loro motivi hanno tutte le carte per ottenere una residenza, elemento inalienabile, come scritto nell’articolo, per ottenere diritti e anche i doveri. A titolo di esempio in Germania ho ottenuto il mio codice fiscale per pagare le tasse non appena è stata registrata la mia residenza, se non l’avessi avuta non avrei potuto assolvere ai miei doveri.

  3. Carissima Valeria ti auguro di cuore che occupino la tua casa come successo a me .. che ancora non hai pagato….che ci facciano un esercizio pubblico con cui guadagnano e tu ti debba trovare il secondo e terzo lavoro per pagare debiti e avvocati…buon natale io sono al lavoro oggi e domani per riprendere martedi il mio primo lavoro.grazie di questo bellissimo articolo

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Articoli nella stessa categoria

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI