mercoledì 30 Novembre 2022

ISD: il think tank inglese che guida la crociata contro i “filorussi” in Occidente

In casa nostra tiene ancora banco il tema della lista di proscrizione dei personaggi pubblici "filorussi" pubblicata dal Corriere della Sera, con i contorni della faccenda ancora poco chiari, nonostante l’intervento del Copasir (commissione parlamentare italiana per la sicurezza,) e di Franco Gabrielli, Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri e Autorità delegata per la sicurezza della Repubblica, già direttore dei servizi segreti del SISDE e dell’AISI. Anzi, potremmo dire che la vicenda si è fatta ancor più torbida. E se guardiamo al panorama internazionale del mond...

Questo è un articolo di approfondimento riservato ai nostri abbonati.
Scegli l'abbonamento che preferisci e prosegui con la lettura dell'articolo.

Se sei già abbonato effettua l'accesso compilando i campi qui sotto o utilizza il pulsante "accedi" posizionato in alto a destra, nella parte superiore del sito. 

ABBONATI / SOSTIENI

Benefici di ogni abbonato

  • THE SELECTION: newsletter giornaliera con rassegna stampa dal mondo
  • Accesso a rubrica FOCUS: i nostri migliori articoli di approfondimento
  • Possibilità esclusiva di commentare gli articoli
  • Accesso al FORUM: bacheca di discussione per segnalare notizie, interagire con la redazione e gli altri abbonati

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

3 Commenti

  1. Di tutto ciò che qui si legge non c’e’ traccia nell’informazione controllata italiana, cioè tutta, salvo il Fatto Quotidiano e poco altro. Non esistono differenze con le dittature dichiarate. Nel nostro sistema abbiamo in più solo la presa per i fondelli della narrazione democratica.

  2. Un grazie speciale a L’INDIPENDENTE e a tutti i suoi giornalisti per il coraggio dimostrato nel continuare a pubblicare questi articoli di “informazione alternativa”.
    Viviamo ormai in una realtà dove tutte le testate giornalistiche si sono unite per cantare nello stesso coro. Questo non può che portarci a porci delle domande: perché? chi è il regista? a vantaggio di quali entità? …Eppure la gran parte delle persone si siede davanti al televisore e si beve tutto quello che la narrazione ufficiale passa per vero.

  3. Tutto in linea con il potere USA. Tutto ciò si aggiunge al “crimine” commesso da Julian Assange per aver pubblicato le malefatte americane nelle guerre inventate pro democrazia. Il tutto nell’assoluto silenzio dei giornalisti main stream. VERGOGNA.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI