venerdì 7 Ottobre 2022

Trump, ultima mossa contro l’ambiente: via alle procedure per trivellare l’Alaska

L’amministrazione di Donald Trump, presidente uscente degli Stati Uniti, ha avviato la vendita dei contratti di locazione petrolifera dell’Arctic National Wildlife Refuge (ANWR). Alcuni contratti potrebbero venir chiusi prima del 20 gennaio, giorno dell’insediamento del nuovo presidente Joe Biden, contrario alle trivellazioni nell’area.
L’amministrazione Trump ha annunciato inoltre tempi piuttosto stretti per l’eventuale chiusura dei contratti, ognuno dei quali riguarda un’area di 6 km² in cui cercare petrolio e gas.

L’Arctic National Wildlife Refuge ha un’area di quasi 80.000 km², rimasta inviolata per oltre 30 anni e casa di molte specie animali. Diversi gruppi ambientalisti e i Gwich’in (tribù indigena che vive nei pressi dell’ANWR) si sono e si stanno opponendo per i danni che le trivellazioni causerebbero all’ambiente.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI