sabato 10 Dicembre 2022

Consumi razionati da termometri smart? Negli USA è già una realtà

Crisi climatica, bollette in aumento, guerra e conseguenti problemi di approvvigionamento energetico: i cittadini europei si sentono attanagliati da diverse criticità, le quali spesso e volentieri convergono sul frangente della gestione elettrica. Alcuni arrivano persino a temere che possa svilupparsi un sistema di razionamento “ombra”, ovvero che le aziende, non gli Stati, finiscano con il manipolare i termostati delle singole abitazioni. Si tratta solamente di una fantasia perversa, di una paranoia sconclusionata? Non esattamente. Per quanto l’Unione Europea non si sia ancora avvicinata a qu...

Questo è un articolo di approfondimento riservato ai nostri abbonati.
Scegli l'abbonamento che preferisci e prosegui con la lettura dell'articolo.

Se sei già abbonato effettua l'accesso compilando i campi qui sotto o utilizza il pulsante "accedi" posizionato in alto a destra, nella parte superiore del sito. 

ABBONATI / SOSTIENI

Benefici di ogni abbonato

  • THE SELECTION: newsletter giornaliera con rassegna stampa dal mondo
  • Accesso a rubrica FOCUS: i nostri migliori articoli di approfondimento
  • Possibilità esclusiva di commentare gli articoli
  • Accesso al FORUM: bacheca di discussione per segnalare notizie, interagire con la redazione e gli altri abbonati

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

1 commento

  1. Questa è la vera rovina della società e causa dei gas a effetto serra. Leggevo poco tempo fa che 65 e-mail sono l’equivalente di 1 km con una macchina di classe media. Proviamo a pensare l’IoT che traffico genera e quindi le cosequenze per il nostro mondo, i soli ad essere tassati e spennati sono la gente normale. Le ditte che promuovono l’IoT e tutto lo Smart (che di smart non ha niente) vengono ancora graziati dalle imposte perchè “Green”. Dei server mangia corrente 24/24 e 7/7 non vengono mai mensionati, senza dire che magari sono anche raffreddati con acqua di un qualche fiume. Però poi il surriscaldamento globale è causato dal Tizio di turno perché deve fare 5 min in Auto per recarsi al lavoro o ad acquistare il fabbisogno della famiglia.
    Ma togliamo le fette di salame dagli occhi e smettiamola con queste stupidaggini.
    Io sono il primo che si rende conto che si potrebbe fare di più, ma ognuno faccia la sua parte!

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI