sabato 3 Dicembre 2022

Migranti: accordo sulla redistribuzione tra i paesi europei

Dopo una lunga trattativa è stato raggiunto un patto per la ricollocazione dei migranti tra gli stati europei. L’accordo, definito «storico» dalla commissaria europea agli Affari Interni Ylva Johansson, prevede che 15 Paesi sui 27 dell’Unione si spartiscano l’accoglienza dei richiedenti asilo in maniera automatica. I 12 paesi che non hanno accettato di entrare nell’accordo sulla redistribuzione dovranno invece sostenere finanziariamente l’accoglienza. Per i paesi di primo approdo, come l’Italia, sarà però previsto un aggravio burocratico, con l’obbligo di assumersi la responsabilità della completa identificazione di ogni migrante in arrivo sul proprio territorio, inserendo i dati in un database comunitario.

Ultime notizie

Indonesia, il governo riconosce la sovranità indigena sulle foreste ancestrali

In Indonesia per la prima volta il Governo ha ufficialmente riconosciuto alle popolazioni native i diritti forestali consuetudinari, rendendo...

Mercato del carbonio, come le aziende riescono a inquinare gratis

Negli ultimi nove anni, le grandi aziende dell'UE in prima linea nel rilascio di gas serra e di sostanze...

San Francisco autorizza i robot di polizia a uccidere i sospetti

"Proteggere e servire", questo è il motto della polizia di Los Angeles che negli anni si è esteso alle...

Anche il Ghana si sgancia dal dominio del dollaro: pagherà le importazioni in oro

Il Ghana è in trattative con la Emirates National Oil Co. (ENOC) – la compagnia petrolifera di Dubai –...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI