sabato 25 Giugno 2022

Iraq, approvata legge che criminalizza le relazioni con Israele

Il Parlamento iracheno ha approvato, con 275 voti favorevoli su 329, una legge titolata “Criminalizzazione della normalizzazione e dell’instaurazione di relazioni con l’entità sionista”. La nuova legge è valida per tutti i cittadini iracheni e le aziende che lavorano in Iraq, nonché per le istituzioni statali e indipendenti e per gli stranieri che lavorano nel Paese: le sanzioni per i trasgressori possono essere punite anche con l’ergastolo o la pena di morte. Secondo quanto comunicato dal Parlamento la legge è “un vero riflesso della volontà del popolo”. L’Iraq non ha mai riconosciuto Israele e le due nazioni non hanno relazioni diplomatiche.

Ultime notizie

Da bibitaro a statista: la giravolta dei media mainstream su Luigi Di Maio

Luigi Di Maio ha probabilmente compiuto il più grande cambio di casacca parlamentare della storia della Repubblica. Proprio lui...

Quanti follower servono di preciso per ottenere la cittadinanza?

La risposta è: 142 milioni e 600 mila. Tanti ne ha Khaby Lame, star del social TikTok, sulla quale...

La telepatia buona è quella del partito

Si annuncia uno strepitoso futuro, dove sarà possibile il contatto wireless tra macchina e cervello umano. Tu pensi una...

La verità sull’OMS raccontata dal suo ex capo ricercatore: intervista a Francesco Zambon

Francesco Zambon era a capo dei ricercatori dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che scrissero un rapporto sulla gestione della prima...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI