sabato 10 Dicembre 2022

Le app sul cibo ci aiutano realmente a mangiare in modo sano?

Esistono ormai decine di applicazioni per cellulare che promettono di aiutare il consumatore a scegliere cibi sani per mantenersi in forma e rimanere in salute. In base ad una grande moli di dati di analisi analizzati assicurano di essere il nostro consulente alimentare sempre a portata di mano, dato che per ogni alimento scansionato sul codice a barre si riceve subito un voto e un giudizio di qualità. Sembra tutto molto semplice e affidabile. In questo articolo analizziamo le principali cercando di capire se possiamo fidarci.

Considerazioni preliminari
Valutare la qualità del cibo è un’az...

Questo è un articolo di approfondimento riservato ai nostri abbonati.
Scegli l'abbonamento che preferisci e prosegui con la lettura dell'articolo.

Se sei già abbonato effettua l'accesso compilando i campi qui sotto o utilizza il pulsante "accedi" posizionato in alto a destra, nella parte superiore del sito. 

ABBONATI / SOSTIENI

Benefici di ogni abbonato

  • THE SELECTION: newsletter giornaliera con rassegna stampa dal mondo
  • Accesso a rubrica FOCUS: i nostri migliori articoli di approfondimento
  • Possibilità esclusiva di commentare gli articoli
  • Accesso al FORUM: bacheca di discussione per segnalare notizie, interagire con la redazione e gli altri abbonati

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

5 Commenti

  1. la demonizzazione dei grassi è un argomento sempre al vertice della nutrizione. Spesso anche le proteine vengono demonizzate, anche se ultimamente sono state rivalutate soprattutto dopo i cinquant’anni. Ricordo ancora con sgomento il divieto assoluto di mangiare troppe uova per la questione del colesterolo, anche se il nostro cervello si nutre principalmente di quello. La questione secondo me è l’educazione alla alimentazione, argomento che non viene affrontato probabilmente per una questione di economia. Biologico e naturale sono due aggettivi che mal collimano con il portafoglio, tant’è che il Junk Food regna ancora nella maggioranza delle diete, alimentando l’obesità anche nei più piccoli.

  2. Ottimo articolo
    Non sono un complottista , a scanso dì equivoci , ma ovviamente gli algoritmi vengono “impostati “ per quello che si vuole ottenere . E questa è la vera parte inquietante e condizionante
    Ma temo lo sappiamo già tutti

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI