mercoledì 29 Giugno 2022

Covid, dubbi sull’efficacia del vaccino Pfizer: secondo uno studio è solo del 29%

I vaccini contro il coronavirus di Pfizer e Moderna potrebbero avere un’efficacia pari solo al 29%. A sollevare dubbi sull’efficacia rivendicata del 95% è Peter Doshi, professore associato presso l’Università del Maryland. Di fronte a nuove pubblicazioni e a report pubblicati da e per FDA (Food and Drug Administration), Doshi ritiene che lo studio sull’efficacia dei vaccini sarebbe stato compromesso dal numero di pazienti “sospetti Covid-19” (sintomatici non confermati dal test PCR). Per Doshi, i casi sospetti non possono essere ignorati. Dato il numero 20 volte maggiore dei casi sospetti rispetto a quelli confermati, se il risultato del test PCR di molti pazienti fosse un falso negativo, l’efficacia del vaccino scenderebbe al 19% (molto al di sotto della soglia al 50% fissata dalle autorità di regolamentazione). Non conteggiando i casi di Covid-19 verificatisi entro 7 giorni dalla vaccinazione, l’efficacia del vaccino si attesterebbe al 29%. Secondo Doshi, per comprendere la reale efficacia dei vaccini sono necessari i dati grezzi della sperimentazione, che Pfizer e Moderna non hanno ancora diffuso. I dati a cui prestare attenzione sono soprattutto tassi di ospedalizzazione, casi di terapia intensiva e decessi.

Anche il vaccino cinese prodotto in Brasile dalla Sinovac sembra avere un’efficacia inferiore. I test preliminari avevano mostrato un’efficacia del 78%, ma secondo i dati resi noti dall’Istituto Butantan (centro opubblico brasiliano di ricerca biologica) l’efficacia rilevata sarebbe di poco superiore al 50%.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI