fbpx
domenica 19 Settembre 2021

Napoli: un ragazzo di 17 anni è stato ucciso dalla polizia

Luigi Caiafa, 17 anni, è stato ucciso da due colpi di arma da fuoco sparati da un agente dei Falchi, il corpo speciale di polizia che opera in alcune grandi città italiane a contrasto del crimine di strada. Il fatto è avvenuto lunedì notte nel centro della città. Caiafa, in compagnia di un complice, stava rapinando i passeggeri di un’auto puntandogli contro una pistola, poi rivelatasi un’arma giocattolo. Nel frattempo sono sopraggiunti i Falchi – che operano in abiti civili e a bordo di auto civetta senza alcun segno di riconoscimeto – e a quanto emerge dalle immagini girate da una telecamera di sorveglianza e dalle testimonianze dei rapinati, hanno esploso tre colpi di arma da fuoco verso i giovani rapinatori senza prima intimare l’alt. Due dei tre colpi esplosi hanno raggiunto Luigi Cafaia allo zigomo e all’addome, uccidendolo sul colpo.

L’autopsia ha confermato che il giovane è deceduto a causa dei proiettili esplosi dalla polizia e l’agente che ha sparato è ora indagato per eccesso di legittima difesa, mentre i familiari di Cafaia hanno dovuto subire il divieto dei funerali per il giovane rimasto ucciso, vietati dal questore di Napoli per timore di incidenti.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiano né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di “The Week” prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati