mercoledì 29 Maggio 2024

Trending:poesia

“Strada”, una poesia di Fernanda Romagnoli (1997)

Di luglio, al lungo sole della sera le case stanno appese in un silenzio d’arnia dopo il volo. Ragazzi se ne vanno alti leggeri giù per la via....

“La poesia ho infilato al ramo”, di Evgenij A. Evtushenko (1959)

Ho infilato al ramo la poesia, che lotta e non cede al vento. Mi preghi: "Sfilala, non scherzare." Passa qualcuno. Guardano incuriositi. Non possiamo stare a discutere. Andiamo via. "Ma la...

“Essere vivi”, una poesia di Shuntarō Tanikawa (1971)

Essere vivi ora vuol dire avere sete essere abbagliati dal sole fra gli alberi ricordare all'improvviso una melodia starnutire tenerti per mano. Essere vivi essere...

La fortuna della poesia

La poesia, i libri di poesia hanno oggi una certa fortuna. Sembra che non soltanto si sia aperto un nuovo continente dell’immaginazione ma che...

“Tutti i giorni” (Alle Tage), una poesia di Ingeborg Bachmann, 1953

La guerra non è più dichiarata, ma proseguita. L'inaudito si è fatto quotidiano. L'eroe resta distante dalle battaglie. Il debole è avanzato nelle zone di fuoco. L'uniforme del giorno...

Questo pane che spezzo (This bread I break), una poesia di Dylan Thomas, 1943

Questo pane che spezzo un tempo era frumento, Questo vino su un albero straniero Nei suoi frutti era immerso; L'uomo di giorno o il vento nella...

L’analfabeta e il poeta

Forse aveva ragione Hans M. Enzensberger quando affermava nell’Elogio dell’analfabetismo (1988) che “sono stati gli analfabeti a inventare la letteratura. Le sue forme elementari,...