domenica 21 Aprile 2024

L’Ucraina è alle corde: Occidente al bivio tra pace e guerra diretta con la Russia

Con la sostanziale disfatta delle truppe ucraine sul campo di battaglia, l’Occidente si trova di fronte ad una scelta che potrebbe cambiare radicalmente la strategia del blocco atlantico per “contenere la Russia”. Dopo il fallimento della guerra per procura – le armi inviate a Kiev non sono bastate per fermare l’esercito russo e, allo stesso tempo, l’Ucraina è ormai a corto di uomini – gli Stati Uniti e i suoi “satelliti” sono costretti a scegliere tra due linee opposte: da un lato, la via dei negoziati diplomatici e, dall’altro, un confronto militare diretto con Mosca con l’invio di truppe de...

Questo è un articolo di approfondimento riservato ai nostri abbonati.
Scegli l'abbonamento che preferisci 
(al costo di un caffè la settimana) e prosegui con la lettura dell'articolo.

Se sei già abbonato effettua l'accesso qui sotto o utilizza il pulsante "accedi" in alto a destra.

ABBONATI / SOSTIENI

L'Indipendente non ha alcuna pubblicità né riceve alcun contributo pubblico. E nemmeno alcun contatto con partiti politici. Esiste solo grazie ai suoi abbonati. Solo così possiamo garantire ai nostri lettori un'informazione veramente libera, imparziale ma soprattutto senza padroni.
Grazie se vorrai aiutarci in questo progetto ambizioso.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Articoli correlati

11 Commenti

  1. questa voglia di riarmamento europeo mi rimanda un po’ al passato direi recente… anche nella ‘Grande Guerra’ ci fu bisogno di ‘sfogare’ tutto l’armamento realizzato… anche lo sgancio delle bombe atomiche in Giappone (tra l’altro inutili) fu, oltre che a dimostrazione al mondo di chi ce l’aveva più ‘grosso’, quasi costrizione… tutti i miliardi buttati del progetto manatthan altrimenti come li avrebbero potuti giustificare… oltre al fatto che altrimenti in giappone ci sarebbero arrivati prima i russi, fregiandosi del titolo di vincitori… anche se con le guerre come sappiamo… tutti perdono… rimane comunque confermato che l’opinione del popolo contribuente non è mai richiesta… maledetti loro

  2. È frustrante vedere come la stragrande maggioranza del popolo e dei popoli si renda conto della deriva bellica che stiamo prendendo, ma non abbia voce tra i propri rappresentanti e governanti. La UE e la Nato hanno altri interessi.

  3. Alle europee dobbiamo assolutamente votare per partiti pacifisti… attualmente disgraziatamente c’è n’è uno solo i 5Stelle! Dovremmo anche firmare per la creazione del movimento di Santoro ” Pace terra dignità”.

  4. Alle europee dobbiamo assolutamente votare per partiti pacifisti… attualmente disgraziatamente c’è n’è uno solo i 5Stelle! Dovremmo anche firmare per la creazione del movimento di Santoro ” Pace terra dignità”.

  5. Ovviamente in caso di Guerra tradizionale Nato-Russia in poco tempo i Russi arriveranno ai Pirenei e solo Spagna, Portogallo ed Inghilterra resisteranno, in caso di Guerra Nucleare la Nato verrà totalmente distrutta dagli Ipermissili Russi ed il Mondo diventerà in futuro Russofono.
    Per motivi personali, al momento sono disposto a svendermi per poco e se mi chiederete di risolvere il tutto accettando l’incarico temporaneo di Principe di Kiev ( non certo dell’Ucraina manco morto ) lo prenderei in considerazione🦄🤣

  6. Ci stanno portando in guerra …si farà come sempre in Europa… quando arriveranno i militari a casa mia per portare in prima linea me e i miei figli , come stanno facendo ora in Ucraina , arruolamenti forzati … la prima cosa che farò sarà arruolarmi si ..ma per l’altra parte …e tornare poi qua nella mia Italia ..a prendere chi mi ha mandato in guerra….!!!

  7. “Ogni parola pensata, pesata e misurata…da un ben noto coglione che ha iniziato la sua storia pubblica sposando sua nonna. Questi giovani ‘leaders’ hanno davvero pesanti problemi di maturità. Come se Biden (Sleepy) potesse surrogare la evidente mancanza di una figura paterna di riferimento nella loro infanzia. Ma è un patrigno male intenzionato e non l’hanno ancora capito.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Articoli nella stessa categoria

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI