giovedì 8 Giugno 2023

“Grazie per l’amicizia e l’artiglieria pesante”: il surreale video di Kiev per l’Italia

Il ministero della Difesa ucraino ha pubblicato sul proprio canale Twitter un video per ringraziare l’Italia del supporto ricevuto nell’ambito del conflitto con la Russia. Nella prima parte del video si susseguono immagini di vicoli e scorci di città come Roma, Pisa e Torino, accompagnati da didascalie che decantano le bellezze del nostro Paese, la bontà del nostro caffè e le “bellissime auto” prodotte nella penisola. La miglior qualità dell’Italia, tuttavia, sembra essere un’altra. Nella seconda parte del video, infatti, gli ucraini ringraziano il nostro Paese per essere “uno dei nostri più forti alleati”. Gli “amici italiani” hanno infatti inviato a Kiev “artiglieria pesante”, “veicoli corazzati” e “sistemi di difesa aerea”, grazie ai quali l’Ucraina è riuscita a difendere i propri territori e “salvare vite”. Quindi, per celebrare l’amicizia tra le due nazioni, il video termina con un calcistico “Forza Italia! Forza Ucraina!”.

[di Valeria Casolaro]

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Articoli correlati

6 Commenti

  1. I politicanti, ossia coloro che al giorno d’oggi guidano gli esecutivi degli Stati, a prescindere dall’area di provenienza, sono asserviti al potere economico dominante. Non sono degli statisti per cui del popolo che li ha eletti si dimenticano in fretta e gli importa poco e non si meravigliano se va a votare il 40% degli aventi diritto. Mala tempora currunt.

  2. Col cazzo che sono amico di quei maledetti nazisti ucraini, come non sono amico dei Russi o di quelle merde degli americani, l’unica cosa che speravo era che per una volta il mio paese o l’UE avrebbe fatto quello che non aveva mai fatto fin’ora, ossia i propri interessi e quelli della pace, ma a quanto pare è un utopia!

    • A dire il vero non é esatto che l’Italia non abbia mai fatto i propri interessi…Persino la vecchia vituperata DC (pur mantenuta dai dollari USA per decenni, in funzione anti PCI, che era erroneamente considerato un pericolo per la stabilitá occidentale se fosse arrivato al governo (e la vicenda Moro é interconnessa a questa paura…altro che Brigate Rosse)…persino la DC aveva una tradizione pacifista e pur senza mai venir meno al suo atlantismo in molte vicende aveva tenuto una posizione di equidistanza, diventando un affidabile Paese mediatore e con un forte senso della “costruzione della Pace attraverso il dialogo”. I politici italiani attuali sono ridicoli al confronto, e le colpe sono principalmente del PD che ha perso totalmente i suoi fondamentali storici e anche di questa destra meloniana che ha perso per strada il suo antiatlantismo, che é stato una sua caratteristica quando era alla opposizione, ma nel momento della chiamata al Governo del Paese é totalmente scomparso, credo anche deludendo parte dei suoi elettori….

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Articoli nella stessa categoria

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI