sabato 10 Dicembre 2022

La questione dell’ergastolo ostativo, tra diritto e polemica politica

Il provvedimento che ha “battezzato” il nuovo governo guidato da Giorgia Meloni – il decreto legge adottato in occasione del Consiglio dei Ministri dello scorso 31 ottobre – ha fatto molto discutere per la norma contro i raduni illegali e per il reintegro in corsia dei medici non vaccinati. Ma il testo contiene anche una nuova norma sull'ergastolo ostativo, ovvero sul particolare tipo di regime penitenziario che si sostanzia nel “fine pena mai” per mafiosi e terroristi “irriducibili”. Un tema che da alcuni anni è tornato alla ribalta, specie dopo una serie di sentenze della Corte Europea dei D...

Questo è un articolo di approfondimento riservato ai nostri abbonati.
Scegli l'abbonamento che preferisci e prosegui con la lettura dell'articolo.

Se sei già abbonato effettua l'accesso compilando i campi qui sotto o utilizza il pulsante "accedi" posizionato in alto a destra, nella parte superiore del sito. 

ABBONATI / SOSTIENI

Benefici di ogni abbonato

  • THE SELECTION: newsletter giornaliera con rassegna stampa dal mondo
  • Accesso a rubrica FOCUS: i nostri migliori articoli di approfondimento
  • Possibilità esclusiva di commentare gli articoli
  • Accesso al FORUM: bacheca di discussione per segnalare notizie, interagire con la redazione e gli altri abbonati

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

1 commento

  1. Molto bene: se il rimpallo da una struttura costituzionale all’altra serve a far si’ che l’ergastolo ostativo rimanga e’ una buona cosa…dopotutto in Europa non hanno ancora ben capito cosa significhi avere quattro organizzazioni mafiose sul proprio territorio…

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI