sabato 10 Dicembre 2022

Pfizer, l’inquietante curriculum giudiziario della multinazionale del farmaco

La nota azienda farmaceutica statunitense, Pfizer, nell'ultimo periodo è stata coinvolta in due casi di cronaca che hanno inevitabilmente generato dubbi e perplessità sul suo operato. Ad inizio ottobre, infatti, la società ha sostanzialmente ammesso di non aver testato l'efficacia dei vaccini anti Covid sulla trasmissione del virus prima di immetterli sul mercato, sbugiardando quanto i suoi stessi dirigenti avevano dichiarato sul tema, mentre negli scorsi giorni ha fatto parlare di sé a causa di una verifica fiscale effettuata nei suoi confronti dalla Guardia di Finanza e dall'Agenzia delle En...

Questo è un articolo di approfondimento riservato ai nostri abbonati.
Scegli l'abbonamento che preferisci e prosegui con la lettura dell'articolo.

Se sei già abbonato effettua l'accesso compilando i campi qui sotto o utilizza il pulsante "accedi" posizionato in alto a destra, nella parte superiore del sito. 

ABBONATI / SOSTIENI

Benefici di ogni abbonato

  • THE SELECTION: newsletter giornaliera con rassegna stampa dal mondo
  • Accesso a rubrica FOCUS: i nostri migliori articoli di approfondimento
  • Possibilità esclusiva di commentare gli articoli
  • Accesso al FORUM: bacheca di discussione per segnalare notizie, interagire con la redazione e gli altri abbonati

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

8 Commenti

  1. Quindi solo io ricordo perfettamente di avere sentito, più di un anno fa, dire in televisione e su tutti gli organi di stampa che.
    I VACCINI NON SI TESTANO SULLA DIFFUSIONE MA SULLA MALATTIA.
    Ergo = nessuna rivelazione è stata fatta, nessuna novità, nessuna notizia. E’ stata ripetuta una cosa che è prassi normale.
    Basta la logica: se ci si ammala di meno, si contagerà di meno. Tutto qui. Infatti è avvenuto questo.
    Come fate, ma come cazzo fate, scusate ma quando ci vuole ci vuole, a fare ragionamenti senza fare confronti? Non avete la minima idea dell’impatto senza vaccini. O forse sì? Forse basterebbe ricordare il lockdown del 2020.
    Ma niente.
    Bisogna dare un colpevole! Sì, è lui! Draghi! ma che tristezza… è stato semplicemente il miglior Presidente della storia repubblicana e forse oltre.
    Italiani, come sempre, provinciali.
    Guardate all’estero.
    Chi non ha fatto campagna vaccinale è stato massacrato alle elezioni, nel mondo.
    Chi ha fatto campagna vaccinale è stato massacrato alle elezioni, nel mondo.
    Come mai?
    Perchè TUTTI pensano che, SE le cose fossero state fatte diversamente, sarebbe stato meglio. Ma non è così: infatti, per una pandemia mondiale, senza esperienza, tutti hanno sbagliato e in vari modi. E tutti, chissà come, hanno la palla di vetro per dire che “diversamente sarebbe andato meglio” Ma non lo sapete, per nulla.
    Pfizer è un covo di criminali? Sì, lo sapevamo, da 40 anni almeno. Grazie della notiziona! Però non possiamo fare senza e se adesso possiamo sputargli addosso, sono pur sempre il piatto su cui abbiamo mangiato. Non è così che si fa Scienza né Informazione, ma solo banale caprio-espiatorismo insignificante e non costruttivo.

    • Egr. Sig. Azzarone, non so con quale criterio si debba giudicare il “miglior presidente…”, ma di fatto il suddetto ha palesemente mentito agli italiani (limitiamoci a vaccinazioni e contagi…) dicendo che chi si vaccina non contagia…etc…etc… Ma la posizione più grave è stata quella di operare una divisione netta nella nazione. Tra chi ha creduto alla pubblicità (di stato) e chi invece si è informato , diciamo, affidandosi a scienziati non di parte, con centinaia di migliaia di citazioni, premio Nobel. etc…etc… Il popolo, provinciale o internazionale che sia, non ha colpa di questa situazione.
      Mi permetto di ricordare che per dichiarare le sigarette nocive alla salute (visti gli interessi economici in ballo) ci sono voluti 60 anni. Vogliamo aspettare ancora per chiarirci le idee? Se poi Lei è contento così, va bene, la Libertà E’ un valore essenziale. Pensare è purtroppo per noi un difetto di famiglia, per es. pensi che mio padre non è mai stato iscritto al partito fascista, anche quando era, di fatto, obbligatorio.

    • Egr. Sig. Colombo, credere nella scienza forse è un’affermazione un po’ generica in quanto la “Scienza” è un’entità impersonale… Forse Lei ha creduto nel sig. Draghi oppure nei dottori televisivi, i quali (a pagamento) mentivano sapendo di mentire o forse erano deficienti di informazioni in merito ai possibili eventi avversi di tali farmaci…scelga Lei. C’erano invece molti medici e scienziati (tra cui il famoso premio Nobel che nel virus Covid aveva anche identificato sequenze di DNA dell’ HIV) che spiegavano la biochimica dei vaccini ed agivano e curavano di conseguenza.
      Lei si è fidato e non è certo colpa sua. I migliori auguri, di cuore.

  2. bambini vennero sottoposti dalla società farmaceutica ad una vera e propria sperimentazione umana non autorizzata.

    Ma ci rendiamo conto di chi o cosa sono queste persone? Tra una decina di anni vedremo cosa ne uscirà con i va((ini mrna… già tremo 😵

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI