lunedì 6 Febbraio 2023

Mercoledì 22 giugno

6.30 – Usa, il Senato approva con un primo voto procedurale la proposta di legge bipartisan per una stretta sulle armi: attesa l’approvazione definitiva entro sabato.

8.30 – Terremoto magnitudo 5.9 tra Afghanistan e Pakistan: oltre 1000 morti e quasi 600 feriti.

9.20 – Camera, il presidente Fico annuncia la nascita del gruppo Insieme per il Futuro guidato da Luigi di Maio: la Lega è il primo partito in Parlamento.

11.50 – Cisgiordania, Israele avvia la costruzione di “una nuova barriera di sicurezza”.

12.20 – Senato, approvata la mozione sul supporto all’attività della Corte penale internazionale sui casi di donne vittime di violenza durante le guerre.

13.30 – Ambiente, la Commissione europea propone il divieto di uso di pesticidi nei parchi e degli obiettivi vincolanti a livello comunitario per dimezzarne l’uso entro il 2030.

14.30 – Mariupol, nave mercantile turca lascia il porto ucraino di Mariupol dopo i colloqui tra le delegazioni turca e russa a Mosca.

15.00 – Ecuador, continuano le proteste contro il governo: registrata la prima morte fra i manifestanti.

17.00 – Finlandia: “se la Russia attaccherà saremo pronti a combattere”.

18.15 – La Camera approva la delega fiscale con 322 favorevoli, 43 contrari e 5 astenuti: il testo passa al Senato.

18.30 – Bulgaria, il governo crolla in seguito a un voto di sfiducia.

Ultime notizie

La guerra in Ucraina logora chi (ufficialmente) non la fa?

Scriveva lo storico Fabrizio Maria Lo Monaco che “La diplomazia a volte conta più della politica” e, se questo...

L’ultima puntanta dei Twitter Files svela la bufala dei bot russi

«Era una truffa». Così nella quindicesima puntata dei Twitter Files, il giornalista indipendente Matt Taibbi ha smontato l’accusa di...

I portuali di Genova chiamano tutti a una grande manifestazione per la pace il 25 febbraio

I portuali del CALP (Collettivo Autonomo Lavoratori Portuali) di Genova, da anni impegnati nel contrasto al traffico di armi...

L’ennesimo suicidio in Università e il sistema spietato dell’istruzione di “eccellenza”

Il primo gennaio una studentessa di quasi 20 anni che frequentava il primo anno della facoltà di Arti e...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI