lunedì 20 Maggio 2024

Il più grande furto di crypto della storia è passato inosservato

29 marzo 2022, il Pattern Bar di Los Angeles brulicava di decine e decine di persone in festa, tuttavia, più che a un party, sembra di assistere a una fiera tech. Si potevano scorgere businessman con il colletto della camicia allentato e giovani informatici che sembravano appena scappati da uno skatepark, ma anche tutta una seria di personaggi alieni all’ambiente che si sono avvicinati al settore attratti dalle potenzialità speculative del blockchain. Nella folla, inabissato in una felpa nera e con lo sguardo afflitto, c’era anche il trentunenne Jeff "The Jiho" Zirlin, organizzatore dell’event...

Questo è un articolo di approfondimento riservato ai nostri abbonati.
Scegli l'abbonamento che preferisci 
(al costo di un caffè la settimana) e prosegui con la lettura dell'articolo.

Se sei già abbonato effettua l'accesso qui sotto o utilizza il pulsante "accedi" in alto a destra.

ABBONATI / SOSTIENI

L'Indipendente non ha alcuna pubblicità né riceve alcun contributo pubblico. E nemmeno alcun contatto con partiti politici. Esiste solo grazie ai suoi abbonati. Solo così possiamo garantire ai nostri lettori un'informazione veramente libera, imparziale ma soprattutto senza padroni.
Grazie se vorrai aiutarci in questo progetto ambizioso.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Ti è piaciuto questo articolo? Pensi sia importante che notizie e informazioni come queste vengano pubblicate e lette da sempre più persone? Sostieni il nostro lavoro con una donazione. Grazie.

Articoli correlati

2 Commenti

  1. Ragazzi, nell’articolo viene citato per due volte il “pay to earn” di Axie Infinity. In realtà è “play to earn” lo stile di questi giochi. Piú giochi, più guadagni token/monete.Siete bravi e scrivete articoli molto interessanti, per questo il mio vuole essere un aiuto e non una critica.

    Buona giornata !

    Grazie!

    • Saluti Niccolo,

      grazie mille per la segnalazione, abbiamo provveduto a correggere.
      Immersi tra “pay-to-win” e “pay-to-play”, non siamo riusciti a salvaguardarci dal lapsus.

      W.

Comments are closed.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Articoli nella stessa categoria

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI