martedì 27 Settembre 2022

Martedì 5 aprile

6.50 – La Russia avrebbe bombardato un ospedale pediatrico a Mikolaiv, uccidendo 11 civili tra cui un bambino: l’accusa proviene dalle autorità ucraine.

8.00 – Ex Ilva, i commissari chiedono il dissequestro degli impianti: «sono ormai sicuri per salute e ambiente».

9.00 – L’Unione Europea annuncia nuove sanzioni da 10 miliardi di euro contro la Russia.

11.00 – L’Italia espelle 30 diplomatici russi accusati di far parte dei servizi segreti. Mosca accusa: «misura miope che avrà conseguenze».

13.30 – Proteste a Torino durante la visita del premier Mario Draghi, scontri e cariche della polizia.

14.00 – Elon Musk entra nel consiglio di amministrazione di Twitter.

15.40 – La Russia annuncia il probabile stop alle esportazioni alimentari verso i “paesi ostili”.

16.00 – Zelensky interviene all’ONU chiedendo una “nuova Norimberga” contro la Russia e la sua esclusione dal Consiglio di Sicurezza.

19.00 – Stoltenberg (segretario NATO): «Gli alleati sono determinati ad aumentare il sostegno militare all’Ucraina».

20.30 – Ministro degli Esteri russo, Lavrov: «Fake news su atrocità russe sono diffuse ad arte per far deragliare i colloqui di pace».

 

Ultime notizie

In Iran non si fermano le proteste contro il governo

Ad oltre dieci giorni dal loro inizio non si fermano le proteste infuriate in Iran dopo la morte di...

Parigi, attivisti per il clima occupano l’aeroporto per bloccare i jet privati

Bloccare l'uso e l'abuso dei jet privati contrastandone fisicamente la partenza, se necessario. Perché «i crimini climatici degli ultra...

CGIA avverte: il nuovo governo dovrà trovare 40 miliardi nei primi 100 giorni

Il nuovo governo che si insedierà a Palazzo Chigi avrà in eredità i provvedimenti introdotti dal Governo Draghi che...

Basta massacri di canguri: la protesta contro i marchi della moda alla Fashion Week

In occasione della Milano Fashion Week c'è chi ha voluto ricordarne il lato oscuro ponendo il focus sull'ipocrisia italiana...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI