giovedì 19 Maggio 2022

Roma: manifestano contro l’Eni, attivisti multati per mancato distanziamento

Ad un mese dalle manifestazioni di Fridays for future e di Extinction Rebellion davanti alla sede Eni di Roma, i manifestanti hanno ricevuto una serie di multe, per violazione delle disposizioni sul “distanziamento sociale”. Gli attivisti hanno contestato, l’8 ottobre, l’indifferenza dell’azienda e dello Stato davanti all’emergenza climatica, tuttavia, durante la protesta, nessuno li aveva accusati di non rispettare le regole. Questo procedimento è il secondo in pochi mesi: la prima volta a maggio, durante la corsa vicino all’Eur di Roma, quando gli attivisti vennero multati per non aver rispettato le distanze.
Ad un mese dall’azione contro Eni, gli attivisti, hanno organizzato una raccolta fondi per pagare le sanzioni amministrative.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI