lunedì 28 Novembre 2022

Le multinazionali petrolifere continuano a non avere nessun piano per tagliare le emissioni

Solo 5 tra le 39 maggiori compagnie oil&gas hanno posto dei piani in linea con l’obiettivo di mantenere il riscaldamento globale al di sotto dei 2°C; solo 20 aziende, hanno reso pubblico come pensano di tagliare le proprie emissioni, che nel complesso pesano per il 4% dei gas serra globali. Le compagnie europee tendono ad avere performance migliori e hanno fissato dei target più ambiziosi. L’elenco dei delinquenti passivi include 4 delle prime 5 società energetiche classificate per valore di borsa: Chevron Corp., Exxon Mobil Corp., PetroChina Co. e Saudi Aramco.

Solo Eni SpA, Total SA, Reliance Industries Ltd., Galp Energia SGPS SA e Woodside Petroleum Ltd hanno obiettivi in ​​linea con lo scenario di sviluppo sostenibile (SDS) dell’Agenzia internazionale per l’energia per il 2030.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI