fbpx
sabato 25 Settembre 2021

Dopo il disastro nucleare, il Giappone riavvia il reattore nucleare di Onagawa

Il reattore numero 2 della centrale nucleare giapponese di Oganawa verrà riavviato, la decisione arriva a 9 anni di distanza dal disastro nucleare di Fukushima. A dare il via libera le autorità locali interessate, Il governatore del Miyagi e i sindaci di Onagawa e Ishinomaki. che hanno dato l’autorizzazione al riavvio del reattore dopo che questo aveva passato dei test di sicurezza nazionale. L’obiettivo annunciato è quello di mettere in moto l’impianto da 825 megawatt a partire dal 2023, in linea con il completamento delle misure di sicurezza imposte dalle autorità, inclusa la costruzione di un muro anti-tsunami alto 29 metri. La centrale di Oganawa si trova a  180 chilometri da Fukushima e durante lo Tsunami del 2011 subì danni un incendio alle turbine che obbligò a fermare la produzione, ma – secondo i tecnici giapponesi – senza comprometterne la sicurezza strutturale.

In seguito all’incidente nucleare, avvenuto nel marzo 2011, oltre 184.000 persone vennero evacuate, Prima del 2011 il Giappone possedeva 54 reattori, un numero sceso a 33 con la dismissione graduale degli impianti più obsoleti. Attualmente solo nove reattori sono in funzione, distribuiti su cinque centrali atomiche.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiano né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di “The Week” prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati