giovedì 18 Agosto 2022

Clima: rinviata al 2021 la COP 26 di Glasgow

Il vertice chiave delle Nazioni Unite sul clima è stato rinviato a novembre 2021. Il COP 26 che doveva iniziare questa settimana a Glasgow, in Scozia, avrebbe segnato il quinto anniversario dalla firma dell’accordo di Parigi. L’anno scorso la COP25 venne promossa come la migliore di tutti i tempi, ma si rivelò un fallimento con tante idee e senza nulla di concreto. Gli esperti dicono che i paesi dovrebbero utilizzare quest’anno per ridurre le emissioni di gas serra, mantenendo l’aumento della temperatura globale a non più di 1,5°C. Infatti, sebbene la pandemia COVID-19 abbia gettato l’economia globale nel caos, ha anche creato un’opportunità per i paesi, di impostare la rotta per un futuro più verde.

La crisi climatica non è scomparsa e continua a causare disastri in tutto il mondo. Le emissioni di CO2 sono ormai così alte da innescare meccanismi potenzialmente irreversibili, come il rilascio di metano dal permafrost e i devastanti fenomeni climatici di quest’anno.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI