giovedì 27 Gennaio 2022

Clima: rinviata al 2021 la COP 26 di Glasgow

Il vertice chiave delle Nazioni Unite sul clima è stato rinviato a novembre 2021. Il COP 26 che doveva iniziare questa settimana a Glasgow, in Scozia, avrebbe segnato il quinto anniversario dalla firma dell’accordo di Parigi. L’anno scorso la COP25 venne promossa come la migliore di tutti i tempi, ma si rivelò un fallimento con tante idee e senza nulla di concreto. Gli esperti dicono che i paesi dovrebbero utilizzare quest’anno per ridurre le emissioni di gas serra, mantenendo l’aumento della temperatura globale a non più di 1,5°C. Infatti, sebbene la pandemia COVID-19 abbia gettato l’economia globale nel caos, ha anche creato un’opportunità per i paesi, di impostare la rotta per un futuro più verde.

La crisi climatica non è scomparsa e continua a causare disastri in tutto il mondo. Le emissioni di CO2 sono ormai così alte da innescare meccanismi potenzialmente irreversibili, come il rilascio di metano dal permafrost e i devastanti fenomeni climatici di quest’anno.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Ultimi

Correlati