fbpx
giovedì 16 Settembre 2021

La plastica del futuro si biodegrada in 12 mesi

Alcuni ricercatori tedeschi dell’istituto di ricerca, hanno annunciato la creazione di una nuova plastica, di cui la biodegradazione avverrà in 12 mesi. Questa innovazione risolverà i due maggiori problemi legati alla produzione e all’uso delle materie plastiche. Il processo della produzione è notevolmente inquinante e il materiale che si usa, il petrolio, non è rinnovabile. Gettare un sacchetto di plastica nell’ambiente è estremamente dannoso dato che occorrono dai 10 ai 30 anni per far sì che si degradi.

Gli scienziati del Fraunhofer affermano di aver fatto dei passi avanti sulla produzione di questa nuova eco plastica, spiegando di voler usare scarti grassi industriali fatti fermentare con batteri geneticamente modificati e con l’aggiunta di additivi chimici brevettati per formare un materiale simile al polipropilene, ma la sfida è di riuscire a creare una produzione su scala industriale.

L'inserimento dei commenti è riservato agli abbonati.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di “The Week” prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati