lunedì 28 Novembre 2022

Berlino: addio all’ultimo squat, il Liebig34, è stato sgomberato tra le proteste

Questo venerdì è stata sgomberata la Liebig34 a Friedrichshain: una casa-progetto anarco-femminista occupata, simbolo della scena della sinistra radicale della capitale tedesca. Lo sgombero è stato relativamente pacifico anche se accompagnato da una manifestazione e da alcune case si sentivano arrivare cori e rumori di pentole. I poliziotti hanno occupato i tetti circostanti e le scale degli edifici vicini allo stabile da sgomberare. I residenti hanno riferito che la polizia è stata in alcune soffitte fin dal mattino.

Il proprietario della casa aveva tentato diverse volte di far eseguire lo sfratto, prima di questa mattina. Giovedì a mezzogiorno, una decina di giovani donne con i bagagli hanno lasciato Liebig 34.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI