mercoledì 18 Maggio 2022

Australia: il diavolo della Tasmania è stato reintrodotto in natura

Un gruppo di protezionisti dell’associazione Aussie Ark ha liberato 26 diavoli della Tasmania nel santuario realizzato a Barrington Tops, a nord di Sydney. Il diavolo della Tasmania negli anni ’90 contava una popolazione di circa 150.000 esemplari, contro gli attuali 25.000. Questa diminuzione così massiccia è stata causata da un cancro facciale infettivo, ma anche dall’arrivo dell’uomo e del dingo provocandone l’estinzione e riducendo il suo habitat alla sola Tasmania.

Il primo gruppo di 15 diavoli sono stati rilasciati a Barrington Tops, un’area recintata di circa 1000 acri. Gli esperti si sono accorti che gli animali riuscivano ad adattarsi all’ambiente tramite monitoraggio e hanno deciso di rilasciare a settembre altri 11 esemplari. Aussie Ark ha fatto anche sapere che entro due anni rilascerà 40 esemplari e spera di poterne rilasciare altri in aree non recitante.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI