sabato 2 Luglio 2022

Il cambiamento climatico rende le notti sempre più calde

Durante la notte, a causa del riscaldamento globale, le temperature aumentano di almeno 0,25°C, lo annuncia il primo studio globale sulla materia, pubblicato sul Global Change Biology. Le conseguenze ricadono sia sulla capacità di adattamento della fauna all’emergenza climatica e sia su quella degli umani di raffreddare i propri corpi durante le ondate di calore.

Tutto accade nelle nuvole, dove in alcune parti del mondo il riscaldamento globale fa aumentare la copertura nuvolosa; la luce filtra meno di giorno e tutto il calore e l’umidità rimane nelle nuvole di notte. Lo studio degli scienziati ha rivelato che solo in alcune parti del mondo come: Europa, Africa occidentale, la parte ovest dell’America Latina e l’Asia centrale la temperatura si alza di almeno 0,25°C durante le ore notturne.

Gli scienziati affermano che questo fenomeno climatico sta creando diverse conseguenze e che molti ecosistemi terrestri stanno subendo stravolgimenti. Molte attività come la nutrizione avvengono solo di notte, ma a pagarne le conseguenze sono anche i raccolti, infatti le piante crescono più lentamente e in generale creano problemi idrici sia all’uomo nei meccanisimi di termoregolazione e sia per il bilancio idrico degli animali.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI