fbpx
lunedì 27 Settembre 2021

Julian Assange rischia il suicidio in carcere

Il fondatore dell’organizzazione internazionale WikiLeaks, Julian Assange, detenuto in carcere dall’aprile 2019, sarebbe molto incline al suicidio . Assange si trova nella prigione di massima sicurezza di Belmarsh in attesa della sentenza del processo di estradizione. Michael Kopelman lo psichiatra che lo ha analizzato, ha affermato che Julian è vittima di depressione e presenta sintomi psicotici quali allucinazioni uditive.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiano né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di “The Week” prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati