giovedì 9 Dicembre 2021

Il Governo si appella alla Corte Suprema per permettere a Bolsonaro di testimoniare per iscritto

L’indagine, iniziata dopo le dimissioni di Moro (ministro della Giustizia) ad Aprile, aveva stabilito che il presidente Bolsonaro avrebbe dovuto dichiarare oralmente le proprie ragioni. Tuttavia, gli avvocati dello stato del Brasile (AGU) hanno presentato mercoledì 16 settembre un appello alla Corte Suprema per impedire quanto deciso. Il giudice de Mello, a cui è stato affidato il caso, sostiene che solo vittime e testimoni possono rilasciare dichiarazioni scritte, ma l’ AGU ha affermato che la prerogativa di rispondere per iscritto era già stata concessa due volte ad un ex presidente.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di “The Week” prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati