giovedì 25 Luglio 2024

La casa impossibile: come il mercato immobiliare italiano è andato fuori controllo

Negli ultimi anni in Italia si parla di problemi di natura sociale e civile di non indifferente portata: al centro del dibattito sono periodicamente entrate la questione demografica, il problema salariale, la sfera lavorativa, tutti argomenti su cui spesso aleggia un clima di crescente negatività e sfiducia, e per questo motivo sempre affiancati dalla parola “crisi”. Tra questi temi, uno in particolare sta dominando il dibattito sempre di più: quello del problema abitativo. Al centro della discussione sulla questione abitativa negli ultimi anni è stato il tema del caro affitti, entrato nell’oc...

Questo è un articolo di approfondimento riservato ai nostri abbonati.
Scegli l'abbonamento che preferisci 
(al costo di un caffè la settimana) e prosegui con la lettura dell'articolo.

Se sei già abbonato effettua l'accesso qui sotto o utilizza il pulsante "accedi" in alto a destra.

ABBONATI / SOSTIENI

L'Indipendente non ha alcuna pubblicità né riceve alcun contributo pubblico. E nemmeno alcun contatto con partiti politici. Esiste solo grazie ai suoi abbonati. Solo così possiamo garantire ai nostri lettori un'informazione veramente libera, imparziale ma soprattutto senza padroni.
Grazie se vorrai aiutarci in questo progetto ambizioso.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Ti è piaciuto questo articolo? Pensi sia importante che notizie e informazioni come queste vengano pubblicate e lette da sempre più persone? Sostieni il nostro lavoro con una donazione. Grazie.

Articoli correlati

4 Commenti

  1. I proprietari non affittano piú perché sanno benissimo che l’inquilino , una volta entrato , é in una botte di ferro. Puó tranquillamente smettere di pagare e distruggere la casa ma non si riesce a sfrattarlo , E lo sfratto costa soldi , fatica , tanto tempo e tanta rabbia.
    SE tolgono pure la possibilitá di fare b&b ,le case le terranno sfitte , chiuse. E fanno bene.

    • Questa è proprio la solita risposta chemi danno tutte le persone che hanno paura diessere sfruttate. E io mi chiedo come mai da studentessa non pagai 3 mesi di affitto e mi sfrattarono immediatamente? E adesso che ho un cancro devosperare non venganoasaperlo altrimenti non troverei una casa neanche per sogno? Ma poi avere una casasfittachecrollae su cui si pagano le tasse è davvero conveniente? Negli anni si usura e cade a pezzi diventando invendibile a prezzi utili. Forse dovremmo smettere di ragionare in questo modo e aprire il portafoglio e il cuore a chi ne ha più bisogno. Cambiare mentalità e virare verso un sistema più solidale conviene a tutti quando c’è ne convinceremo?

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Articoli nella stessa categoria

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI