giovedì 1 Dicembre 2022

La vicenda tra Elon Musk e Twitter, dall’inizio

Twitter è morto, lunga vita a Twitter. Venerdì 28 ottobre il multimiliardario Elon Musk, mosso da quello che descrive come “profondo amore per l’umanità”, ha  compiuto il grande passo e ha acquistato la nota piattaforma social. Tra progetti fumosi, promesse, ambiguità e ipocrisie, gli utenti sperano mentre gli investitori e i dipendenti dell’azienda attendono con preoccupazione le mosse future del nuovo proprietario.

Un desiderio di controllo venuto da lontano
Musk aveva cercato di ottenere il controllo di Twitter già nel gennaio del 2022, periodo in cui era divenuto l’azionista maggiorita...

Questo è un articolo di approfondimento riservato ai nostri abbonati.
Scegli l'abbonamento che preferisci e prosegui con la lettura dell'articolo.

Se sei già abbonato effettua l'accesso compilando i campi qui sotto o utilizza il pulsante "accedi" posizionato in alto a destra, nella parte superiore del sito. 

ABBONATI / SOSTIENI

Benefici di ogni abbonato

  • THE SELECTION: newsletter giornaliera con rassegna stampa dal mondo
  • Accesso a rubrica FOCUS: i nostri migliori articoli di approfondimento
  • Possibilità esclusiva di commentare gli articoli
  • Accesso al FORUM: bacheca di discussione per segnalare notizie, interagire con la redazione e gli altri abbonati

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

4 Commenti

  1. E’ sempre più difficile leggere qualcosa di obiettivo su Elon Musk, che si sente realmente un benefattore e ha una sagacia da imprenditore anche frutto della sua sindrome di asperger. In ogni caso non è l’uomo più ricco del mondo, nemmeno di lontano. E’, forse, l’imprenditore più ricco al momento nel mercato finanziario, secondo un certo modo di fare i conti in tasca altrui. Sceicchi, dittatori e vari altri di cui NON abbiamo notizia sono assai più ricchi.
    Su Twitter, sono preoccupato: temo creda seriamente che tutti noi pensiamo autonomamente e nessuno subisca propaganda, insomma temo non capisca che la “censura” (che è un benedettissimo “fact-checking”) su Twitter, che fece allontanare Trump, è un male necessario, altrimenti propaganda, fake news e derive incontrollate potrebbero, come stava già accadendo, destabilizzare intere democrazie. Non è semplicemente possibile bloccare i bot per sempre, ma solo arginarli in continuazione un po’ come il nostro sistema immunitario combatte i virus che cambiano nel tempo. Quindi Musk non dovrebbe riuscire a migliorare nulla, forse invece peggiorare quel Twitter che con tanta fatica aveva trovato un suo equilibrio ora destabilizzato. Vedremo e speriamo bene.

    • Saluti Adriano,

      il tuo commento solleva un fattore interessante che però solitamente nessuno ha veramente l’interesse di approfondire, ovvero la distinzione tra “censura” e “moderazione”. Ambo possono essere considerati atti censori, ma forse è il caso di iniziare ad avanzare una distinzione più capillare della cosa, anche perché in un’ottica assolutista non esiste e non può esistere un portale privo di censura, completamente anarchico (che sia in risposta alle imposizioni di legge o, più comunemente, agli interessi finanziari di chi gestisce i servizi).

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI