venerdì 2 Dicembre 2022

I tagli delle tasse in Gran Bretagna hanno scatenato una tempesta sui mercati

Il piano di tagli fiscali approvato dalla premier britannica Liz Truss non è piaciuto ai mercati che hanno scatenato una vera e propria tempesta finanziaria: in seguito alla richiesta di prestiti agli investitori internazionali per finanziare il piano, si è creata una crisi di sfiducia che ha fatto salire alle stelle i tassi sui titoli di Stato facendo tracollare la sterlina ai minimi storici sul biglietto verde a quota 1,03 e facendo volare dal 3,6% al 5% i rendimenti dei gilt, i bot britannici. Questo ha fatto intervenire d’emergenza la Bank of England, che mercoledì scorso ha lanciato un programma temporaneo di acquisto di gilt a lungo termine in 13 sessioni a mercati aperti per un totale di 65 miliardi di sterline. Giovedì la Truss non ha fatto marcia indietro sul suo piano ma si è detta disponibile a collaborare con l’ufficio del budget e questo per ora ha calmato la situazione.

Ultime notizie

Mercato del carbonio, come le aziende riescono a inquinare gratis

Negli ultimi nove anni, le grandi aziende dell'UE in prima linea nel rilascio di gas serra e di sostanze...

San Francisco autorizza i robot di polizia a uccidere i sospetti

"Proteggere e servire", questo è il motto della polizia di Los Angeles che negli anni si è esteso alle...

Anche il Ghana si sgancia dal dominio del dollaro: pagherà le importazioni in oro

Il Ghana è in trattative con la Emirates National Oil Co. (ENOC) – la compagnia petrolifera di Dubai –...

Non solo glifosato: gli altri pesticidi non testati approvati in Europa

Il 30% di tutti i pesticidi autorizzati all'interno dell'Unione Europea è approvato "per estensione", ovverosia viene riapprovato senza una...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI