mercoledì 28 Settembre 2022

La UE propone “price cap” sull’elettricità non da gas

La Commissione europea sta lavorando all’ipotesi di proporre un “price cap” fissato a 200 euro per MWh (MegaWattora) sul prezzo dell’elettricità prodotta da fonti alternative al gas. Lo riporta il Financial Times, citando “bozze di proposte” allo studio dell’esecutivo comunitario, che raccomandano agli Stati membri di imporre il tetto sull’elettricità ottenuta da rinnovabili come l’eolico, o dal nucleare, o da centrali a carbone. Secondo la Commissione, il limite fissato dovrebbe corrispondere a dove si attesterebbero i prezzi di mercato se le catene di approvvigionamento funzionassero regolarmente. Inoltre dovrebbe risultare sufficiente a non scoraggiare futuri investimenti in fonti alternative al gas.

 

Ultime notizie

La Svizzera boccia l’abolizione degli allevamenti intensivi

Gli allevamenti intensivi in Svizzera sono stati approvati: il 62,9% degli elettori nel Paese ha votato a favore e...

TAR: legittimo sospendere di nuovo il medico non vaccinato a 3 mesi dall’infezione

Passati più di 3 mesi dal momento in cui è risultato positivo al Covid-19, il medico può essere nuovamente...

Satellite NASA contro asteroide: è la prima missione di difesa planetaria

All'1.45 del 27 settembre, DART, un satellite NASA di circa 19 metri, si è schiantato contro l'asteroide Dimorphos (163...

Le reazioni di mercati e governi esteri alla vittoria di Giorgia Meloni

Dopo la vittoria alle elezioni politiche del centrodestra, trainato dal partito di Giorgia Meloni, Fratelli d’Italia, non si sono...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI