domenica 2 Ottobre 2022

Non solo Cucchi: gli altri morti nelle mani dello Stato in cerca di giustizia

La giornata del 4 aprile 2022 segna una data storica nella lotta per i diritti in Italia. I due carabinieri autori del brutale pestaggio di Stefano Cucchi, che ne causò la morte in appena una settimana, sono stati condannati in via definitiva a 12 anni di carcere. Un traguardo che segna un punto finale nella vicenda della famiglia Cucchi, da più di un decennio in lotta perché la verità sotto gli occhi di tutti divenisse anche verità giudiziaria. Una vittoria parziale, tuttavia, che aspetta ancora un giudizio definitivo per gli altri carabinieri coinvolti nella vicenda, tra omertà e insabbiamen...

Questo è un articolo di approfondimento riservato ai nostri abbonati.
Scegli l'abbonamento che preferisci e prosegui con la lettura dell'articolo.

Se sei già abbonato effettua l'accesso compilando i campi qui sotto o utilizza il pulsante "accedi" posizionato in alto a destra, nella parte superiore del sito. 

ABBONATI / SOSTIENI

Benefici di ogni abbonato

  • THE SELECTION: newsletter giornaliera con rassegna stampa dal mondo
  • Accesso a rubrica FOCUS: i nostri migliori articoli di approfondimento
  • Possibilità esclusiva di commentare gli articoli
  • Accesso al FORUM: bacheca di discussione per segnalare notizie, interagire con la redazione e gli altri abbonati

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

4 Commenti

  1. grazie Valeria C. Anche giusto Fabbri in merito alla formazione dei poliziotti, ma andrei oltre. Il sistema poliziesco da ispettore Callaghan (da anni ampliamente pubblicizzato in tutto il mondo occidentale) è solo la parte emersa dell’iceberg dell’enorme violenza di stato. Non siamo in uno stato fascista, nazista o comunista, ma forse il nostro sistema è anche peggiore. L’uso della violenza subdola, ipocrita e omertosa a cui siamo abituati ha raggiunto l’apice. Ci rendiamo conto che una specie di presidente del consiglio (Draghi) ha praticamente tacciato da assassino chi non si vaccina? Ci rendiamo conto che è stato legiferato un obbligo vaccinale? Ci rendiamo conto che sono stati esclusi dal lavoro seri e stimati professionisti? E che dire della pratica assurda del DAD che ha messo a marcire migliaia di ragazzi davanti ad un p.c., pratica definita patologica quando viene praticata volontariamente? (Hikikomori). Ed i morti da vaccino non sono stati picchiati, ma come si sentono i loro familiari?
    Quando si parla di violenza, forse dobbiamo stare attenti ai lupi, ma anche ai lupi travestiti da agnelli… o da draghi.

  2. Bell’Articolo, giusto ricordare sempre queste persone innocenti che sono state uccise o gravemente ferite in modo gratuito dallo Stato, che dovrebbe tutelarci tutti.. Lo Stato dimostra di essere Criminale, Omertoso, Ipocrita e Autoreferenziale, assolutamente disinteressato ai suoi cittadini, uno Stato assolutamente privo di Valori. Oggi più che mai. I Poliziotti non possono dare libero sfogo alla loro rabbia e violenza repressa: devono essere formati, oltre che sulle manovre per non ferire o uccidere nel bloccare le persone, anche a livello psicologico, per avere chiarissimi alcuni concetti di base, in modo che anche in situazioni pericolose o di stress agiscano sempre correttamente e senza infliggere violenze inutili: per poter esercitare la loro professione devono riconoscere immediatamente la Violenza e sapere cosa è giusto fare in qualunque situazione pericolosa. I colleghi che assistono ad un pestaggio sono complici e criminali anche se poi si dissociano: dovrebbero intervenire prontamente per evitare una violenza gratuita, perchè è il loro mestiere. Purtroppo in questo Sistema di Merda solo la Famiglia, forse gli Amici possono tutelarci da uno Stato sempre più Criminale, come dimostrano le vicende dei familiari che tenacemente hanno chiesto Verità e Giustizia, qualche volta ottenendola, come finalmente per Stefano Cucchi.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI