lunedì 24 Giugno 2024

Russia e Ucraina provano ad allentare la tensione, i media soffiano sul fuoco

Nonostante il passare delle settimane, l'invasione dell'Ucraina da parte della Russia, che secondo gran parte dei media occidentali sembrava imminente, non è ancora avvenuta. Negli ultimi giorni ci sono stati alcuni segnali distensivi da parte degli attori coinvolti, eppure i media hanno continuato a dipingere uno scenario in cui la guerra pare praticamente certa e inevitabile. Eppure molte notizie degli ultimi giorni, pochissimo trattate sui giornali, lasciano presagire che il futuro sarà certamente complicato, ma molto probabilmente non così fosco e che, con ogni probabilità, non c'è nessuna...

Questo è un articolo di approfondimento riservato ai nostri abbonati.
Scegli l'abbonamento che preferisci 
(al costo di un caffè la settimana) e prosegui con la lettura dell'articolo.

Se sei già abbonato effettua l'accesso qui sotto o utilizza il pulsante "accedi" in alto a destra.

ABBONATI / SOSTIENI

L'Indipendente non ha alcuna pubblicità né riceve alcun contributo pubblico. E nemmeno alcun contatto con partiti politici. Esiste solo grazie ai suoi abbonati. Solo così possiamo garantire ai nostri lettori un'informazione veramente libera, imparziale ma soprattutto senza padroni.
Grazie se vorrai aiutarci in questo progetto ambizioso.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Ti è piaciuto questo articolo? Pensi sia importante che notizie e informazioni come queste vengano pubblicate e lette da sempre più persone? Sostieni il nostro lavoro con una donazione. Grazie.

Articoli correlati

4 Commenti

  1. Mi sono appena ora abbonato. Mi piace il tono di questo articolo. A differenza di altre fonti ha un profilo di facile comprensione pur dando dei quadri di lettura assai complicati.
    Anche per me grazie di esserci.

  2. È LA SOLITA STRATEGIA DELLA TENSIONE PER DISTRARCI DELLA CADUTA DI TUTTA LA NARRITIVA PANDEMICA..LA RUSSIA NON HA INTENZIONE DI FARE LA GUERRA NUCLEARE…ORA HA INTERESSI ECONOMICI CON L’EUROPA…
    GRAZIE DELLA VS. INFORMAZIONE LIBERA .

  3. La paura fa sempre comodo a chi ha bisogno manipolare le masse.Come scrisse Stefano Benni nel suo profetico romanzo”Elianto”, il “paurometro” deve segnare un livello di paura abbastanza alto da far dimenticare i propri diritti, ma senza esagerare perchè troppo alto farebbe passare la voglia di consumare…
    Comunque mi sembra che i risultati dei finanziamenti extra per l’emergenza covid dati alle varie testate giornalistiche,stiano dando i loro frutti.Non è libertà di stampa ,è esattamente l’opposto:una fabbrica di menzogne.
    Grazie di esserci.

  4. La libertà di stampa a volte si permette la libertà di sparare baggianate, come in questo caso dove vedono un conflitto che non c’è. Ho smesso da tempo di ascoltare i TG, falsi come le banconote da 30€. Sono felice di essere un abbonato de L’indipendente!

Comments are closed.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Articoli nella stessa categoria

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI