domenica 23 Gennaio 2022

Come l’Ucraina è diventata la patria dei neonazisti europei

Sabato 1° gennaio, centinaia di membri di gruppi ultranazionalisti e neonazisti ucraini hanno organizzato una fiaccolata a Kiev per commemorare un collaboratore nazista della Seconda guerra mondiale. La marcia tenutasi nella capitale ucraina, che si è conclusa davanti all'ufficio del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, è avvenuta in occasione del compleanno di Stepan Bandera, un leader e ideologo dell'Organizzazione dei nazionalisti ucraini (OUN), che era allineato con la Germania nazista ai tempi di Adolf Hitler. 

Durante il 1943-44 Bandera e i suoi seguaci, detti “Banderisti”, si reser...

Questo è un articolo di approfondimento riservato ai nostri abbonati.
Scegli l'abbonamento che preferisci e prosegui con la lettura dell'articolo

ABBONATI / SOSTIENI

Benefici di ogni abbonato

  • THE SELECTION: newsletter giornaliera con rassegna stampa dal mondo
  • Accesso a rubrica FOCUS: i nostri migliori articoli di approfondimento
  • Possibilità esclusiva di commentare gli articoli
  • Accesso al FORUM: bacheca di discussione per segnalare notizie, interagire con la redazione e gli altri abbonati

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Ultimi

Correlati