giovedì 9 Dicembre 2021

In Italia inizia ad esserci un grosso problema con le armi

Un giovedì sera di fine ottobre come molti altri ad Ercolano, quello in cui due giovani decidono di trattenersi un momento in auto per scambiare due chiacchiere dopo aver guardato la partita del Napoli in un bar lì vicino. Una scelta fatale: Giuseppe Fusella (26 anni) e Tullio Pagliaro (27 anni), originari di Portici ed entrambi incensurati, sono stati colpiti all’improvviso da alcuni proiettili esplosi da una villetta nei dintorni. Uccisi perché scambiati per ladri da Vincenzo Palumbo, autotrasportatore di 53 anni, che gli ha sparato sei colpi, partiti da un’arma detenuta legalmente.

Poche...

Questo è un articolo di approfondimento riservato ai nostri abbonati.
Scegli l'abbonamento che preferisci e prosegui con la lettura dell'articolo

ABBONATI / SOSTIENI

Benefici di ogni abbonato

  • THE SELECTION: newsletter giornaliera con rassegna stampa dal mondo
  • Accesso a rubrica FOCUS: i nostri migliori articoli di approfondimento
  • Possibilità esclusiva di commentare gli articoli
  • Accesso al FORUM: bacheca di discussione per segnalare notizie, interagire con la redazione e gli altri abbonati