fbpx
venerdì 17 Settembre 2021

Usa, report omesso nell’era Trump conferma l’origine umana del cambiamento climatico

L’Ente per la protezione ambientale statunitense (Epa) ha affermato per la prima volta che il cambiamento climatico è causato, almeno in parte, dagli esseri umani. Il rapporto è del 2017, ma – almeno secondo le ricostruzioni di alcuni media americani– affiora solo ora poiché l’amministrazione Trump ne aveva impedito la pubblicazione. Di certo c’è che, sotto la guida dell’ex presidente repubblicano, il sito web degli indicatori sui cambiamenti climatici dell’agenzia non è stato aggiornato con la dovuta regolarità. Un membro dello staff dell’Epa, al tempo, aveva dichiarato a E&E News che il personale non era autorizzato ad aggiornare il sito web e che gli incaricati politici temevano che eventuali modifiche avrebbero avuto una rischiosa risonanza mediatica. Il rapporto presenta – trapela da un comunicato stampa dell’Epa – prove convincenti e chiare di una crisi climatica. Il leader repubblicano, date le sue posizioni scettiche, probabilmente per questo ne aveva rinviato, volutamente o indirettamente, la pubblicazione.

Le ondate di calore – si legge nel rapporto – sono passate da due all’anno negli anni ’60 a sei all’anno nel primo decennio del 2000. Dal 1960, poi, il livello del mare è aumentato lungo le coste statunitensi. In particolare – ha evidenziato il documento – intorno alla costa medio atlantica e del Golfo, dove alcune stazioni hanno misurato aumenti di oltre 20 centimetri. Le inondazioni costiere – confermano invece le ultime evidenze – stanno diventando più comuni: ora, sono cinque volte più frequenti nelle città esaminate rispetto agli anni ’50. E il ghiaccio marino artico si sta assottigliando: l’estensione minima della sua copertura si è ridotta ogni estate.

Nel complesso, quindi – ha appurato l’Epail clima della Terra sta cambiando. Cosa che è sempre avvenuta nel corso delle ere geologiche ma mai a queste velocità. Le temperature sono ovunque in aumento, l’andamento delle precipitazioni è alterato e gli eventi climatici più estremi sono già una realtà. “Molti di questi cambiamenti osservati – ha affermato l’agenzia – sono legati all’aumento dei livelli di anidride carbonica e altri gas serra generati dalle attività umane“. Le evidenze contenute nel rapporto, emergono dall’analisi di una serie di indicatori sviluppati dall’Epa e sottoposti a revisione paritaria da parte di ricercatori specializzati indipendenti.

[di Simone Valeri]

1 commento

L'inserimento dei commenti è riservato agli abbonati.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di “The Week” prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati