lunedì 17 Maggio 2021

Documento interno Pfizer: Covid diventerà endemico, è una grande occasione di business

In futuro il Covid diventerà un virus endemico e non avremo più a che fare con una epidemia, motivo per cui il prezzo dei vaccini Pfizer aumenterà non essendovi più l’emergenza sanitaria che impone all’azienda l’obbligo morale di venderli ad un prezzo economico. È quanto si apprende dalle parole pronunciate durante una conferenza virtuale per gli investitori Pfizer tenutasi l’11 marzo, il cui contenuto e la cui trascrizione sono stati messi a disposizione del pubblico in questi giorni. Alla conferenza ha partecipato il direttore finanziario dell’azienda farmaceutica nonché vicepresidente esecutivo per la fornitura a livello globale, Frank D’Amelio, il quale ha dichiarato che se si presta attenzione alle condizioni che determinano l’attuale domanda e l’attuale prezzo dei vaccini, è facile comprendere che «non sono determinati da quelle che chiamerò normali condizioni di mercato» bensì «dallo stato pandemico in cui siamo stati». Tuttavia, a detta di D’Amelio col tempo si passerà da una situazione pandemica ad una situazione endemica e le normali condizioni di mercato inizieranno a manifestarsi. Tutto ciò rappresenta una grande occasione per fare business: «un’opportunità significativa per il nostro vaccino dal punto di vista della domanda e dal punto di vista dei prezzi». Sempre in ottica guadagni, l’azienda prevede che per il 2021 i ricavi, inclusi i 15 miliardi di dollari intascati grazie al vaccino anti-Covid, cresceranno operativamente del 41%, e l’utile per azione salirà del 38%. Senza il Covid, invece, la crescita operativa sarebbe solo del 6% per i ricavi e dell’11% per l’utile per azione.

Inoltre il direttore finanziario ha anche affermato che molto probabilmente, in un futuro non lontano, vi sarà una vaccinazione annuale e che plausibilmente il vaccino sarà somministrato tramite una singola dose. Egli ha specificato che tale necessità sarà causata dalle varianti, con cui abbiamo a che fare già al giorno d’oggi. Nello specifico D’Amelio ritiene che osservando il gran numero di varianti che si stanno diffondendo in questo periodo ci sia una buona possibilità che ne emergeranno di nuove, ed è questo ciò che induce a pensare che si dovrà mettere a disposizione dei clienti un vaccino annuale. In più, il vicepresidente ha anche dichiarato che Pfizer potrebbe inserirsi all’interno del mercato dei vaccini antiinfluenzali. «Crediamo che un siero antiinfluenzale multivalente basato sull’mRNA abbia il potenziale per migliorare significativamente l’efficacia del vaccino antinfluenzale. Riteniamo inoltre che se possiamo migliorare significativamente l’efficacia del vaccino antinfluenzale, possiamo anche, francamente, far crescere in modo significativo il mercato globale dell’influenza».

[di Raffaele De Luca]

10 Commenti

L'inserimento dei commenti è riservato agli abbonati. Accedi alla campagna di crowdfunding in corso e scegli l'abbonamento che preferisci.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di “The Week” prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati