mercoledì 29 Giugno 2022

Afghanistan, ordigno su auto uccide 3 giornalisti

Questa mattina Zia Wadan, giornalista afghano e portavoce delle Forze di protezione pubblica del paese (NPPF), è stato ucciso insieme a due colleghi a Kabul. Una bomba è finita contro il loro veicolo. L’omicidio di Zia Wadan, che in precedenza aveva lavorato per diversi media, si aggiunge ad altre uccisioni che stanno scuotendo l’Afghanistan, in particolare la capitale Kabul dove giornalisti, politici e attivisti sono stati sempre più presi di mira nonostante i colloqui di pace tra governo e talebani.

Ultime notizie

La De Cecco andrà a processo per frode sulla provenienza della pasta

Filippo Antonio De Cecco, presidente della omonima azienda, andrà a processo a Chieti insieme all'ex direttore degli acquisti Mario...

Una ricerca ha dimostrato che diminuendo i pesticidi non cala la produttività agricola

Diminuire l'uso di pesticidi non solo gioverebbe all'ambiente ma permetterebbe di continuare ad avere una produzione quantitativamente alta e...

Petrolio, gli USA abbandonano ogni cautela ambientale per aumentare la produzione

Allo scopo di aumentare la produzione del cosiddetto petrolio di scisto, gli Stati Uniti hanno scelto di premere l'acceleratore...

Il G7 doveva parlare di crisi alimentare, ma ha deciso solo di inviare più armi a Kiev

Si è appena concluso il 47° vertice G7 della storia, l'incontro che unisce i rappresentanti di America del Nord,...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI