sabato 3 Dicembre 2022

I negoziati tra Regno Unito e Unione Europea continueranno dopo la Brexit

Il Regno Unito e l’Unione Europea hanno deciso di prolungare i colloqui per cercare di raggiungere un accordo commerciale post-Brexit. Il primo ministro britannico Boris Johnson e la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen avevano fissato il termine per i negoziati nella giornata di oggi, domenica 13 dicembre. Tuttavia, entrambe le parti hanno ritenuto necessario estendere la scadenza: la decisione odierna avviene dopo mesi di negoziati tesi e ostici. L’UE chiede rigorose garanzie di “parità di condizioni” in cambio dell’accesso ai suoi mercati, mentre il Regno Unito afferma che l’UE sta cercando di vincolare la Gran Bretagna alle regole e ai regolamenti del blocco, piuttosto che trattarla come una nazione indipendente.

Sono passati quattro anni e mezzo da quando i britannici hanno votato – 52% a favore, 48% contro – per lasciare l’UE. A meno di tre settimane dalla finalizzazione della Brexit, gli aspetti chiave delle future relazioni tra l’Unione Europea e il suo ex membro rimangono irrisolti: l’accesso del Regno Unito al mercato unico, il meccanismo di soluzione delle controversie e la regolamentazione della pesca nel Mare del Nord. Proprio per quanto riguarda i diritti di pesca, le navi della marina britannica erano già pronte ad essere dispiegate a protezione delle acque territoriali britanniche in caso di mancato accordo.

 

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI