sabato 2 Luglio 2022

L’appello di 350 scienziati: dobbiamo salvare le balene dall’estinzione

Ieri circa 350 scienziati e ambientalisti provenienti da 40 paesi hanno firmato una lettera indirizzata alle nazioni, che hanno nei loro mari balene, delfini e focene che rischiano di scomparire per sempre.

Il coordinatore di questa lettera Mark Simmonds, ricercatore dell’Università di Bristol, nel Regno Unito afferma “In questo momento storico bisogna rendersi conto che le balene sono in pericolo e tutti dovrebbero cercare di correre ai ripari con un’ondata di azioni: legislatori, scienziati, politici e il pubblico per salvare i nostri oceani”. Anche la BBC si è unita lanciando uno slogan già usato negli anni 70/80 contro la caccia alle balene “Save the whales“. Questi animali rischiano di estinguersi per vari motivi, oltre 300.000 balene l’anno muoiono impigliate nelle attrezzature da pesca o per mancanza di prede o per aver mangiato troppa plastica di cui oramai i nostri mari e oceani ne sono pieni.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI