giovedì 18 Aprile 2024

Anche senza reddito di cittadinanza i lavoratori stagionali non si trovano come prima

Se nel corso degli anni si è registrata una drastica riduzione dei lavoratori stagionali, secondo il coro all'unisono giornali mainstrem, leader di centro-destra (e ampi pezzi di centro-sinistra) e vertici delle associazioni di categoria, era «tutta colpa del Reddito di cittadinanza». I percettori del Reddito venivano «pagati per non lavorare», tuonava Federalberghi soltanto tre anni fa chiedendo l'interruzione dell'erogazione del sussidio, mentre Confindustria, per bocca del presidente Bonomi, tacciava la misura di essere un «disincentivo al lavoro». Le cronache di giornale ci hanno restituit...

Questo è un articolo di approfondimento riservato ai nostri abbonati.
Scegli l'abbonamento che preferisci 
(al costo di un caffè la settimana) e prosegui con la lettura dell'articolo.

Se sei già abbonato effettua l'accesso qui sotto o utilizza il pulsante "accedi" in alto a destra.

ABBONATI / SOSTIENI

L'Indipendente non ha alcuna pubblicità né riceve alcun contributo pubblico. E nemmeno alcun contatto con partiti politici. Esiste solo grazie ai suoi abbonati. Solo così possiamo garantire ai nostri lettori un'informazione veramente libera, imparziale ma soprattutto senza padroni.
Grazie se vorrai aiutarci in questo progetto ambizioso.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Articoli correlati

3 Commenti

  1. Quando fa comodo, lo slogan preferito è sempre “è il mercato”. Adesso che la regola domanda/offerta impone adeguamento di condizioni lavorative e salari, la colpa è della politica. È ora che non siano i lavoratori ad adeguarsi al mercato. Alzare i salari!

  2. Ci siamo consegnati a testa china ad una classe politica (anzi a decenni di classi politiche) determinata a favorire sempre e solo le grandi aziende ed il mondo della finanza. Sono almeno vent’anni che sappiamo delle mire sui nostri risparmi e sul patrimonio immobiliare italiano. Se li stanno venendo a prendere tutti. E noi pecore cieche a litigare tra noi. Povera Italia, spacciata !

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Articoli nella stessa categoria

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI