lunedì 20 Maggio 2024

L’Indipendente compie due anni (e vi presenta un po’ di novità)

Sono passati due anni da quando, il 12 aprile 2021, L’Indipendente iniziava il suo viaggio come quotidiano d’informazione. L’obiettivo che ci eravamo posti lo avvertivamo come cittadini prima che come giornalisti: costruire un giornale capace di offrire un’informazione coraggiosa, scomoda, imparziale, priva di notizie false e realmente senza padroni. Il modo per essere realmente tutte queste cose insieme era uno solo: rifiutare ogni tipo di pubblicità e affiliazione partitica, sostenendo il nostro lavoro solo con gli abbonamenti e le donazioni dei lettori. Un’utopia nel panorama del giornalismo italiano. Due anni dopo siamo ancora qui e possiamo dire di aver vinto la sfida. L’Indipendente c’è e continua a crescere: aumentano di numero e qualità notizie e inchieste pubblicate e crescono costantemente i lettori e gli abbonati. E oggi, per celebrare insieme a voi il nostro compleanno, vi presentiamo alcune novità importanti.

Insieme alla crescita in numero dei nostri abbonati aumentano anche le nostre possibilità di fare un giornalismo sempre migliore e mettere in campo nuovi progetti. Sono quasi ottomila gli articoli pubblicati sul nostro sito, tra notizie di attualità, approfondimenti, inchieste esclusive, reportage e interviste. Nell’ultimo anno abbiamo lanciato nuove rubriche e iniziato collaborazioni con attivisti e autori di rilievo, per arricchire il nostro giornale di voci e di idee. Sono già 20, inoltre, le edizioni pubblicate del Monthly Report, il prodotto giornalistico di punta de L’Indipendente sul quale ogni mese trattiamo approfonditamente un tema di grande rilevanza ma spesso escluso dal mainstream. Una lettura che fin’ora era riservata ai soli abbonati ma che da oggi sarà disponibile per tutti coloro che vorranno acquistare una copia (in formato digitale o cartaceo), semplicemente entrando nel nuovo negozio online de L’Indipendente, cliccando su: shop.lindipendente.online.

A partire da oggi sarà inoltre possibile sottoscrivere il nuovo abbonamento in formato mensile (a questo link). E non fatevi spaventare dalla presenza del “rinnovo automatico”. Molte aziende, e purtroppo tanti giornali, usano questa opzione contando sul fatto che gli abbonati si dimentichino di disattivarlo e si trovino a versare soldi senza volerlo. Anche su questo noi andiamo controcorrente, imboccando la strada della trasparenza totale: 48 ore prima dell’attivazione del rinnovo automatico riceverete una mail di promemoria in cui vi ricorderemo della scadenza e vi spiegheremo come, nella malaugurata ipotesi che non possiate più sostenerci, potrete facilmente disattivare il servizio.

Non è tutto, entro quest’estate sarà disponibile la nuova app de L’Indipendente. Stiamo lavorando alla sua progettazione e realizzazione, affinché possa essere costruita al meglio in termini di funzionalità e utilità per gli utenti.

Infine, proprio per poter conoscere meglio i nostri lettori e avvicinare sempre più persone con un’informazione senza padroni, abbiamo messo in campo l’Iniziativa 10 Città. Nelle giornate del 22, 23 e 24 marzo scorsi abbiamo distribuito gratuitamente 25 mila copie cartacee del nostro Tabloid, la rivista che ogni settimana raccoglie le notizie più importanti da noi pubblicate e introvabili nel panorama mainstream, nelle città di Torino e Bologna. Le prossime tappe saranno a Bergamo, Trieste e Napoli (a breve le date ufficiali) dopo le quali proseguiremo fino ad arrivare a distribuire il nostro giornale in dieci tra le maggiori città italiane. Un’iniziativa che, senza il supporto dei nostri abbonati, non sarebbe mai stata possibile.

Adesso sì, per ora è tutto. Ma non abbiamo certo intenzione di fermarci qua: i progetti in cantiere sono tanti e non vediamo l’ora di svelarveli. Perché ciò avvenga è importantissimo il vostro supporto: sottoscrivendo un abbonamento a L’Indipendente, infatti, permetterete al giornalismo libero a continuare a esistere. Come fare? Tutte le informazioni necessarie sono disponibili al seguente link: lindipendente.online/abbonamenti.

Per il momento, grazie a tutti, dalla redazione de L’Indipendente.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Ti è piaciuto questo articolo? Pensi sia importante che notizie e informazioni come queste vengano pubblicate e lette da sempre più persone? Sostieni il nostro lavoro con una donazione. Grazie.

Articoli correlati

6 Commenti

  1. Sono abbonato da poco, ma ho intenzione di rimanerlo a lungo. Apprezzo molto il vostro modo di scrivere gli articoli (e la trasparenza nel farlo, aggiungendo spesso links alle fonti citate), ma ancor di più ammiro il fatto che il vostro lavoro sia finanziato solamente da abbonamenti e donazioni, non solo evitando facoltosi proprietari che potrebbero facilmente decidere di cambiare punti e virgole di ciò che scrivete, ma il tutto è anche senza pubblicità, il che vi distingue da praticamente ogni altro giorale italiano. Continuate così.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Articoli nella stessa categoria

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI