mercoledì 7 Dicembre 2022

Nucleare sì, nucleare no: i numeri oltre le ideologie

Nucleare sì, nucleare no. Il dibattito sull’energia atomica, complici la crisi energetica e climatica, è tornato alla ribalta. Da un lato, chi ritiene che il nucleare sia una fonte energetica essenziale per affrontare le sfide del momento, dall’altro, chi lo reputa un rischio che non vale la pena correre. Un tema indubbiamente spinoso, tuttavia, affrontato spesso in modo decisamente troppo ideologico. Quando si parla di energia non è infatti mai tutto bianco o tutto nero, le sfumature da considerare sono molteplici, mentre i pareri personali influenzati dal giudizio altrui o dall’esperienza in...

Questo è un articolo di approfondimento riservato ai nostri abbonati.
Scegli l'abbonamento che preferisci e prosegui con la lettura dell'articolo.

Se sei già abbonato effettua l'accesso compilando i campi qui sotto o utilizza il pulsante "accedi" posizionato in alto a destra, nella parte superiore del sito. 

ABBONATI / SOSTIENI

Benefici di ogni abbonato

  • THE SELECTION: newsletter giornaliera con rassegna stampa dal mondo
  • Accesso a rubrica FOCUS: i nostri migliori articoli di approfondimento
  • Possibilità esclusiva di commentare gli articoli
  • Accesso al FORUM: bacheca di discussione per segnalare notizie, interagire con la redazione e gli altri abbonati

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

2 Commenti

  1. Rimango contro il nucleare anche perchè non mi risulta sia mai esistita una società privata che oltre alla costruzione mantenimento si sia anche occupata dello smantellamento, quest’ultimo è sempre a carico dello Stato e nei costi è sempre sottostimato.

  2. Sono d’accordo con l’analisi e le conclusioni dell’articolo presentato. Manca però una disamina sugli investimenti sui soli costi di impianto effettuati ripartiti per kWh elettrico prodotto da nucleare contro quello da fonti rinnovabili non idroelettriche (solare ed eolico), tale confronto dimostrerebbe da solo l’infondatezza della tesi nucleare come una delle soluzioni all’approvvigionamento energetico e alla lotta ai cambiamenti climatici, ovvero molto cinicamente senza tenere di conto di nessun elemento di opportunità, etica e sicurezza, il nucleare ” non conviene” e in termini di puri mercato si sta mettendo fuori da solo.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI