sabato 1 Ottobre 2022

Numero chiuso a Medicina: proteste degli studenti in tutta Italia

In numerose città italiane si sono svolte proteste degli studenti per chiedere l’abolizione del numero chiuso per l’ingresso alle facoltà di medicina: in 65 mila tenteranno infatti l’accesso ai corsi di laurea, a fronte di 15.876 posti disponibili. A Roma, gli studenti hanno organizzato un flash mob davanti all’università La Sapienza, mentre a Torino i membri del Fronte della Gioventù Comunista hanno protestato di fronte alla sede del test di ammissione del Lingotto. «Con la retorica della meritocrazia, fittizia nei fatti, si sostiene un numero chiuso nei corsi di medicina e professioni sanitarie che, fin dalla sua istituzione, è stato uno degli strumenti con cui si è proceduto allo smantellamento della sanità pubblica» denunciano. Iniziative anche a Catania e Palermo, dove i soli 475 posti disponibili costringeranno «migliaia di ragazzi a iscriversi in altre facoltà, a emigrare o addirittura a non frequentare l’università».

Ultime notizie

America Latina: 1.700 attivisti ambientali uccisi in dieci anni

Secondo un nuovo rapporto, negli ultimi dieci anni, in America Latina sono stati registrati più di 1.700 omicidi di...

Come ridurre gli sprechi in azienda

L’aumento dei costi per l’energia e le materie prime sta mettendo in luce un problema atavico, ma spesso sottovalutato...

L’UE cerca una strada per tutelare i consumatori dagli abusi delle IA

Mercoledì 28 settembre 2022, l’Unione Europea ha lanciato una proposta legislativa che, qualora fosse accolta, andrà ad alterare profondamente...

Bollette della luce, arriva la stangata: + 59% dal primo ottobre

L’Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente (Arera) ha reso note le nuove tariffe del prezzo dell’elettricità sul...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI