martedì 9 Agosto 2022

Mario Draghi si è dimesso

Il presidente del Consiglio Mario Draghi, con un breve discorso, ha ringraziato la Camera dei Deputati chiedendo di sospendere la seduta fino a mezzogiorno per recarsi al Quirinale e presentare le dimissioni al presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Saltate, dunque, le comunicazioni previste a Montecitorio dopo il voto di ieri al Senato sulla risoluzione Casini: Draghi chiedeva una nuova larga maggioranza, tuttavia né il M5S né il centrodestra erano disposti a «confermare lo sforzo». Nelle prossime ore, Sergio Mattarella si troverà dunque a decidere tra lo scioglimento delle Camere e annesse votazioni anticipate (da tenere probabilmente il 2 ottobre) e l’avvio delle consultazioni, affidando un nuovo mandato esplorativo, a Draghi o a un altro profilo.

«Alla luce del voto espresso ieri al Senato, chiedo di sospendere la seduta per recarmi dal presidente della Repubblica e comunicare le mie determinazioni», ha dichiarato Draghi prima di salire al Colle e presentare ufficialmente le dimissioni, accettate da Sergio Mattarella. A Montecitorio, si sono così riuniti i vari partiti in vista di mezzogiorno e delle decisioni del presidente della Repubblica, successive all’incontro con i presidenti delle Camere.

[di Salvatore Toscano]

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

14 Commenti

    • non credo proprio..non dimentico che conte sapeva della pandemia in arrivo e non ha detto niente,era pubblicato sulla gazzetta ufficiale e zingaretti era in giro a bere coi cinesi..quanto a dibattista comodo esserci,non esserci ..un personaggio assolutamente inaffidabile.hafatto bene di maio a uscire da quella banda di approffittatori,vedi speranza e lamorgese,vedi l’acquisto dei banchi a rotelle,e delle mascherine inusabili!!!E sono i primi sprechi che mi vengono in mente..

    • …il problema è che non c è nessuno di cui fidarsi. In questo momento (ma è un fatto che dura da almeno 20 anni) non mi vedo rappresentato da nessuno in parlamento. Non c’è una persona, politica/partito che mi dia fiducia. Draghi è stato scelto per liquidare (da banchiere senza cuore gli è tutto più semplice) l Italia è privatizzare tutto…non l’ho mai sopportato e mi vergogno di quegli italiani che ancora (nonostante tutto) credono in lui e nelle sue capacità…avrà si anche delle capacità e una figura potente internazionalmente parlando ma non ha mai fatto nulla per il popolo…fosse per me (scusatemi è brutto da dire) un traditore del genere andrebbe giustiziato in piazza

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI