sabato 3 Dicembre 2022

Sabato 11 giugno

7.00 – Bolivia: l’ex presidente ad interim, Jeanine Añez, condannata a 10 anni di carcere per aver condotto un colpo di Stato contro il suo predecessore Evo Morales.

9.00 – La Malesia annuncia che abolirà la pena di morte obbligatoria, prevista per 11 tipi di reati, lasciando la possibilità ai giudici di scegliere la pena appropriata.

11.00 – L’Australia pagherà 555 milioni di euro al gruppo francese Naval Group per chiudere la crisi nata con Parigi dopo la violazione del contratto da 56 miliardi di euro per l’acquisto di sottomarini francesi.

13.30 – Iran e Venezuela firmano un accordo relativo ad una cooperazione ventennale nel settore petrolchimico, petrolifero, economico, turistico, culturale e politico.

14.30 – La presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, incontra a Kiev il presidente dell’Ucraina, Volodymyr Zelensky.

15.30 – Italia: inizia il Roma Pride, la manifestazione per i diritti lgbtqi+.

18.00 – Nicaragua: il governo autorizza l’ingresso nel Paese a truppe, aerei e navi russe per scopi di addestramento, pubblica sicurezza e per fornire risposta alle emergenze.

Ultime notizie

Indonesia, il governo riconosce la sovranità indigena sulle foreste ancestrali

In Indonesia per la prima volta il Governo ha ufficialmente riconosciuto alle popolazioni native i diritti forestali consuetudinari, rendendo...

Mercato del carbonio, come le aziende riescono a inquinare gratis

Negli ultimi nove anni, le grandi aziende dell'UE in prima linea nel rilascio di gas serra e di sostanze...

San Francisco autorizza i robot di polizia a uccidere i sospetti

"Proteggere e servire", questo è il motto della polizia di Los Angeles che negli anni si è esteso alle...

Anche il Ghana si sgancia dal dominio del dollaro: pagherà le importazioni in oro

Il Ghana è in trattative con la Emirates National Oil Co. (ENOC) – la compagnia petrolifera di Dubai –...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI