domenica 23 Giugno 2024

Domenica 5 giugno

9.00 – Ucraina, raffica di missili contro Kiev: la città non subiva attacchi dal 28 aprile.

9.20 – Bangladesh, almeno 49 morti e oltre 300 feriti per esplosione in deposito di container vicino al porto di Chittagong, il più grande del Paese.

10.30 – Copasir, resi noti i nomi di giornalisti e politici accusati di diffondere propaganda russa e disinformazione sul conflitto ucraino.

11.00 – Albania, dopo tre elezioni andate a vuoto eletto un militare come capo dello Stato: è il generale Bajram Begaj.

11.45 – Putin: consegnare nuove armi a Kiev può solo portare a “estendere il conflitto il più possibile”.

16.00 – Venezia, summit Med5: chiesta fine solidarietà volontaria in favore di equa redistribuzione dei migranti in Europa.

16.30 – Nigeria, attacco armato in una chiesa: almeno 50 morti, anche donne e bambini.

19.00 – Filippine, eruzione del vulcano Bulusan: ricoperti di cenere i villaggi circostanti.

 

Ultime notizie

Il World Economic Forum ha pubblicato il proprio piano per la “transizione alimentare”

Il World Economic Forum (WEF) ha stilato una sorta di piano relativo alla cosiddetta “transizione alimentare” che prevede il...

Il vero potere è l’ascolto

Quattro anni dopo, non è poco. A pensarci bene, quello che è stato impedito nel tempo del lockdown è...

L’Armenia ha riconosciuto lo Stato di Palestina

Venerdì 21 giugno il Ministero degli Esteri dell’Armenia ha rilasciato una dichiarazione in cui annuncia il riconoscimento dello Stato...

Cassol, il piccolo borgo veneto in rivolta contro le antenne 5G

Nel piccolo borgo di Cassol, frazione di Santa Giustina, in provincia di Belluno, i residenti non ne vogliono sapere...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI