sabato 25 Giugno 2022

Sabato 4 giugno

6.00 – Cremona, detenuti incendiano celle dopo stop a somministrazione psicofarmaco.

7.00 – Guerra in Ucraina: i diplomatici statunitensi, britannici ed europei valutano il piano di pace in 4 punti proposto dall’Italia.

11.20 – Letta: “Il governo delle larghe intese termina con questo Parlamento”.

11.45 – Grano, Putin autorizza uso porti occupati per esportazione cereali ucraini: crollano i prezzi.

13.00 – Parlamento, prende forma l’asse gialloverde: Salvini si accoda alla posizione del M5S sullo stop alle nuove armi.

14.30 La Commissione europea è a lavoro per istituire una direttiva che introdurrebbe il salario minimo nei paesi membri.

16.00 – Hong Kong, la polizia vieta per il terzo anno consecutivo la commemorazione pubblica dell’anniversario della repressione di Piazza Tiananmen del 1989.

17.40 – Banca d’Italia, la situazione economica è “molto incerta”.

19.30 – La Russia denuncia “violazioni dei diritti dei cittadini russi” che vivono in Italia e “un’aperta campagna anti-russa da parte dei media italiani”.

20.00 – Il Capo di Stato Maggiore Generale Bajram Begaj viene eletto Presidente dell’Albania.

Ultime notizie

Quanti follower servono di preciso per ottenere la cittadinanza?

La risposta è: 142 milioni e 600 mila. Tanti ne ha Khaby Lame, star del social TikTok, sulla quale...

La telepatia buona è quella del partito

Si annuncia uno strepitoso futuro, dove sarà possibile il contatto wireless tra macchina e cervello umano. Tu pensi una...

La verità sull’OMS raccontata dal suo ex capo ricercatore: intervista a Francesco Zambon

Francesco Zambon era a capo dei ricercatori dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che scrissero un rapporto sulla gestione della prima...

Il XIV vertice dei BRICS annuncia l’intenzione di ridefinire l’ordine mondiale

Riformare la governance globale, elaborare un sistema di pagamento alternativo allo Swift, creare una nuova valuta di riferimento internazionale:...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI