mercoledì 5 Ottobre 2022

Svezia: disordini per le azioni islamofobe dell’estrema destra

In Svezia si sono registrate tre notti di scontri in seguito alle annunciate manifestazioni anti-islamiche del partito di estrema destra Hard Line, il cui leader Rasmus Paludan aveva annunciato di voler bruciare copie del Corano durante i raduni previsti in diverse città. Si sono registrati così diversi disordini fra la polizia e i contromanifestanti, soprattutto alla periferia di Stoccolma ma anche a Linköping, Norrköping e Malmö. I portavoci di Iran e Iraq hanno protestato nei confronti delle istituzioni svedesi, affermando che la vicenda potrebbe avere serie ripercussioni sulle relazioni tra il Paese scandinavo e le comunità musulmane in generale. Nel frattempo, Magdalena Andersson, primo ministro svedese, ha dichiarato: «In Svezia è permesso esprimere le proprie opinioni, anche quelle di cattivo gusto, ed è parte della nostra democrazia».

 

Ultime notizie

Coca-Cola sarà sponsor ufficiale al COP27, il vertice dei grandi sul clima

La COP27, ovverosia la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici che si terrà il prossimo mese a Sharm...

Hafez Huraini: il caso giudiziario che smaschera l’apartheid israeliana

Nelle settimane scorse presso il tribunale militare di Ofer, in Cisgiordania, si è svolto un processo esemplare del sistema...

L’AGCOM si è accorta che i telegiornali hanno censurato i partiti anti-sistema

L'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) ha avviato una procedura d’infrazione nei confronti di Rai, Mediaset, La7 e...

Giorgia Meloni sente Zelensky e assicura pieno supporto a Kiev

Durante il colloquio telefonico tenutosi ieri nel tardo pomeriggio tra il presidente ucraino Volodymyr Zelensky e la leader di...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI