giovedì 26 Maggio 2022

Tunisia: affonda petroliera con 750 tonnellate di carburante, rischio disastro ambientale

Una petroliera con a bordo 750 tonnellate di carburante è affondata a circa 7 km dalle coste del golfo di Gabès, situato lungo la costa sud-orientale della Tunisia, dove era bloccata a causa delle condizioni del mare: a renderlo noto sono state le autorità tunisine, che hanno fatto sapere di star lavorando per evitare un disastro ambientale. Il Ministero dell’Ambiente di Tunisi, infatti, ha annunciato di avere attivato il piano nazionale per l’intervento di emergenza in caso di inquinamento marino causato dalla petroliera. Nello specifico si tratta della nave mercantile “Xelo”, battente bandiera della Guinea Equatoriale, proveniente dall’Egitto e diretta a Malta, che venerdì sera aveva chiesto di entrare nelle acque tunisine a causa delle cattive condizioni metereologiche. Durante il tragitto, quest’ultima aveva cominciato ad imbarcare acqua, motivo per cui l’intero equipaggio è stato poi evacuato.

Ultime notizie

Digiuno intermittente: cos’è e quali benefici (e rischi) per la salute?

Il digiuno fa tradizionalmente parte di molte diete religiose, ma di recente ha iniziato a riscuotere interesse nella comunità...

Vaiolo delle scimmie: in Uk già si somministra il vaccino, la Francia ci pensa

Nonostante diversi esperti ritengano che il vaiolo delle scimmie non sia una malattia particolarmente pericolosa, le autorità sanitarie di...

YouTube ha chiuso oltre 9.000 canali accusandoli di essere filo-russi

La testata britannica The Guardian ha fatto un po’ di conti in tasca al più noto portale di video-social,...

Ucciso 8 anni fa in Donbass, Andrea Rocchelli cerca ancora giustizia

Andy aveva una macchina fotografica e lo sguardo di chi di cose ha ne viste tante, troppe. Molte di...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI